Coronavirus, due casi sospetti alla frontiera: treno bloccato nel Brennero

Un treno proveniente dall'Italia e' stato bloccato alla frontiera del Brennero dalle autorita' austriache per due casi sospetti di coronavirus a bordo

MeteoWeb

Un treno proveniente dall’Italia è stato bloccato alla frontiera del Brennero dalle autorità austriache per due casi sospetti di coronavirus a bordo. Lo riferisce il portale austriaco Oe24 e altri media locali.

Il treno, partito da Venezia per Monaco con 300 passeggeri a bordo, intorno alle 15 si è fermato a Verona, dove sono state fatte scendere due persone con sintomi influenzali, giudicati però dal 118 non sospetti. Le autorità austriache hanno comunque deciso di non far entrare il treno, che era arrivato al valico del Brennero alle 19.10 circa. I passeggeri hanno tentato di attraversare il confine a bordo del treno successivo, che è stato comunque bloccato al Brennero. Almeno per oggi i collegamenti ferroviari su questa linea sono stati interrotti dalle autorità austriache.

Si sospetta dunque che a bordo vi fossero due persone con febbre alta e il sospetto che possa trattarsi di nuovo coronavirus. “Un treno è stato fermato nel tratto da Venezia a Monaco al confine austriaco questa sera. Il motivo: le Ferrovie dello Stato italiane hanno informato l’Obb che sul treno ci sono 2 persone con sintomi di febbre. L’Obb ha quindi informato il centro di coordinamento del Ministero dell’Interni. Il capitano distrettuale responsabile del distretto di Innsbruck-Land è stato in grado di impedire l’ingresso in Austria con una rapida reazione. Il treno è ora alla stazione di confine del Brennero sul territorio italiano. L’ulteriore procedura è attualmente coordinata e verificata insieme alle autorità italiane”, si legge in una nota del ministero dell’Interno austriaco.

Coronavirus, il problema è che in Italia non prendiamo nulla sul serio. Il premier Conte come Morgan sul palco di Sanremo