Maltempo Friuli Venezia Giulia, Riccardi: “In arrivo ad Arta 3,4 mln di interventi”

Nel 2020 la Regione ha previsto uno stanziamento complessivo di ulteriori 3,4 milioni di euro che si aggiungono ai 3,8 del 2019

MeteoWeb

Nel 2020 la Regione ha previsto uno stanziamento complessivo di ulteriori 3,4 milioni di euro che si aggiungono ai 3,8 del 2019. Lo ha reso noto oggi il vicegovernatore con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, nel corso di un sopralluogo in alcuni cantieri finanziati dalla Protezione civile a seguito della tempesta Vaia. Gli interventi, ricorda una nota, hanno riguardato due opere di difesa spondale, a monte e a valle del torrente But, in via di completamento, il consolidamento della viabilità di accesso del campo sportivo e il ripristino del muro di sostegno al piede del versante del campo sportivo.

Fra gli interventi per la protezione del territorio contemplati quest’anno – sottoposti al dipartimento nazionale di Protezione civile – prosegue la nota, la Regione prevede il completato della viabilità stradale fra il capoluogo comunale e le frazioni e la messa in sicurezza del versante che sostiene la SS 52.

Presentato sempre stamane in Comune anche il progetto di completamento del VI lotto del complesso termale di Arta Terme, da parte della società Terme del Friuli Venezia Giulia, soggetto titolare della struttura termale. A breve, è stato reso noto, sarà possibile pubblicare il bando per l’affidamento dei lavori che si prevedono conclusi entro novembre 2021.

L’auspicio, ha fatto sapere il vicegovernatore Riccardi, è che il progetto di ampliamento possa essere completato e aperto al pubblico entro la fine del prossimo anno per dare un’offerta di servizi maggiore e risposte di solidità economica e occupazionale all’area. Un ampliamento, ha fatto notare, che potra’ dare ulteriori risposte al fabbisogno di assistenza e di strutture sanitarie. L’intervento complessivo, come e’ stato spiegato, ammonta a 4,8 milioni di euro. Sempre oggi il vicegovernatore ha inaugurato la nuova sede della locale Protezione civile. Grazie al contributo regionale di 100mila euro di cui 10mila euro con fondi comunali, e’ stato sottolineato, la struttura potra’ cosi’ essere meglio preparata ad affrontare la gestione delle emergenze.