Superbatterio New Delhi: saliti a 163 i casi in Toscana

Sono saliti a 163 i pazienti in Toscana a cui è stato isolato nel sangue il batterio New Delhi (Ndm), a partire dal novembre 2018

MeteoWeb

Sono saliti a 163 i pazienti in Toscana a cui è stato isolato nel sangue il batterio New Delhi (Ndm), a partire dal novembre 2018. Il dato è aggiornato al 18 febbraio ed è pubblicato sul sito dell‘Agenzia regionale di sanità (Ars) nel report settimanale dedicato alla diffusione del superbatterio Ndm. R

iguardo alla mortalità l’Ars aggiunge che “i casi sono risultati letali nel 31% dei pazienti con sepsi, non necessariamente si tratta di decessi dovuti all’infezione specifica, percentuale paragonabile alla letalità per questa condizione causata da altri batteri resistenti agli antibiotici carbapenemici”.

Al 3 febbraio il batterio New Delhi risultava isolato nel sangue di 161 pazienti nella regione. Dopo il picco dello scorso settembre, spiega l’Ars, i casi di New Dehli sono in sensibile calo in Toscana dall’inizio del 2020. Nonostante questo la Regione Toscana mantiene un’attenzione costante ed elevata, l’Ars continuera’ a pubblicare sul proprio sito gli aggiornamenti periodici della situazione che d’ora in poi saranno su base quindicinale.