Terremoto, il sindaco Camerino a Legnini: “In gioco la fiducia dello Stato”

"Abbiamo bisogno di un'attività amministrativa che non sia ostacolo, ma di aiuto per ricostruire in tempi rapidi le nostre città"

MeteoWeb

“Al nuovo commissario Legnini diciamo che abbiamo bisogno di norme certe, subito eseguibili e realmente efficaci per velocizzare la ricostruzione post sisma. In ballo non c’è solo il nostro futuro, ma anche la credibilità dello Stato”. A dirlo all’ANSA è il sindaco di Camerino, Sandro Sborgia.

“Abbiamo bisogno di un’attività amministrativa che non sia ostacolo, ma di aiuto per ricostruire in tempi rapidi le nostre città – aggiunge -. La credibilità delle Istituzioni passa anche attraverso questi momenti, voglio sperare che lo Stato si dimostri adesso all’altezza della situazione adottando provvedimenti seri”.

Intanto Sborgia continua a interloquire cittadini e imprenditori del territorio: “Nella serata di ieri – spiega – come amministrazione comunale abbiamo incontrato i residenti del quartiere Vallicelle che rispetto alle delocalizzazioni si sentono emarginati e distanti dai principali servizi. Stasera ci vedremo invece con gli allevatori e gli agricoltori del territorio”.

Rispetto ai residenti di Vallicelle il sindaco spiega che “verranno realizzate delle delocalizzazioni, tra cui la sede del Comune, che rivitalizzeranno l’area”, mentre l’incontro con agricoltori e allevatori “sarà un primo passo per immaginare anche il futuro di questo settore che potrebbe prevedere anche la nascita di qualche forma giuridica che lo rappresenti”.