Tonno in scatola ritirato, arriva la conferma: frammenti di plastica nei prodotti di un noto marchio italiano [NOME E LOTTO]

Dopo un primo allarme emesso dal RASFF arriva la conferma: alcuni lotti di un noto tonno in scatola a marchio italiano contengono frammenti di plastica. Tutti i dettagli

MeteoWeb

Giungono nuove conferme in merito al tonno in scatola ritirato dal mercato. In prima istanza il richiamo era stato emesso dal RASFF, un portale della Commissione Europea che diffonde le allerte sugli alimenti, spesso ancora in fase di valutazione. Dopo le opportune verifiche è stato poi confermato dalle autorità.

L’allerta giunge da Malta ma si tratta di un noto tonno prodotto in Italia, pertanto non è possibile escluderne la commercializzazione. Si tratta del tonno in scatola del marchio Rio Mare nel formato da 160g. La data di scadenza è 31/12/2023 mentre il lotto corrispondente è L19161.

Il motivo del richiamo è la presenza di frammenti di plastica di colore blu. Secondo Bolton Food il frammento di plastica deriva dal materiale di imballaggio usato per la realizzazione del prodotto, pertanto il rischio per la sicurezza alimentare non sembra grave, tuttavia è bene prestare attenzione. Rio Mare precisa che “il lotto in questione è commercializzato a Malta e non in altri Paesi, che l’evento è puntuale (1 sola lattina di un pack da 3) e che è puramente accidentale.” 

Si invita pertanto i consumatori a prestare attenzione, in fase d’acquisto, ai suddetti elementi e verificare i prodotti di tale marchio già acquistati.

La dichiarazione ufficiale di Bolton Food

Di seguito la dichiarazione ufficiale di Bolton Food in merito al tonno in scatola Rio Mare richiamato per frammenti di plastica.

La qualità e la sicurezza dei prodotti rappresentano per Bolton Food SPA una priorità assoluta nei confronti dei propri consumatori. I controlli previsti da Bolton Food SPA cominciano al momento della pesca del tonno e proseguono durante tutta la lavorazione.

Bolton Food SPA produce in assoluta conformità a quanto stabilito dalle vigenti normative europee e nazionali nel rispetto di quanto previsto dai Regolamenti Europei indicati come “pacchetto igiene” (tra cui Reg. CE 852/04, Reg. CE 853/04 e Reg. CE 178/02 e successivi aggiornamenti), che definiscono gli aspetti igienico-sanitari e di sicurezza che devono essere adottati in tutte le produzioni alimentari e da tutti gli attori coinvolti nella filiera alimentare.

In questo ambito Bolton Food SPA è dotata di un Sistema HACCP che prevede l’analisi dei rischi delle diverse produzioni e l’individuazione dei relativi punti critici di controllo. I documenti HACCP sono parte integrante del Sistema di Gestione per la Qualità e per la Sicurezza Alimentare certificati secondo gli standard internazionali ISO 9001:2015 e FSSC 22000.

Le Autorità Sanitarie Maltesi ci hanno notificato, il 22 gennaio 2020, di aver avviato un’allerta a seguito del ritrovamento di un pezzo di plastica all’interno di una confezione di Tonno all’olio di oliva Rio Mare, formato 160g, appartenente al lotto di produzione L19161, corrispondente alla data di produzione del 10 giugno 2019.

Il procedimento si è concretizzato nell’apertura di una notifica RASFF.

Bolton Food SPA, in un’ottica di collaborazione con le autorità Maltesi e tutela dei propri consumatori, ha subito indicato al proprio distributore maltese di procedere a un ritiro volontario del prodotto di cui al lotto sopraindicato da attività commerciali e magazzini.

Il 24 gennaio ci è stato fornito un ulteriore aggiornamento dalle Autorità Sanitarie Maltesi, con l’indicazione della loro decisione di procedere al richiamo del prodotto, chiedendo quindi ai consumatori di restituire eventuali confezioni in loro possesso e dando pubblica notizia del fatto.

Bolton Food SPA tiene a precisare che:
– La contaminazione riscontrata è evidentemente di natura puramente accidentale; per il lotto in

oggetto, non sono state registrate altre segnalazioni di anomalie da parte di clienti o

consumatori;
– Il frammento di plastica che ha contaminato il prodotto è con ogni probabilità proveniente della

confezione di un materiale di imballaggio usato per la realizzazione del prodotto;
– Tale materiale è destinato per sua natura al contatto alimentare e ha caratteristiche tecniche tali

da rendere minimo/nullo il rischio per la sicurezza alimentare;
– Non sono state registrate anomalie nella giornata di produzione in oggetto; – Tutti i controlli effettuati sul prodotto sono risultati conformi.

Il prodotto di cui al lotto in oggetto è stato distribuito esclusivamente sul territorio Maltese.

Bolton Food SPA ha già attivato una relazione diretta anche con le Autorità Sanitarie Italiane, informate dell’accaduto tramite sistema RASFF, per assicurare loro ogni necessaria informazione.”