Coronavirus in Abruzzo, emergenza all’ospedale di Pescara: posti esauriti, stop ai ricoveri dei pazienti contagiati

La Asl ha chiesto una sospensione di almeno un paio di giorni per cercare di riorganizzarsi, dato che il maggior afflusso e' proprio nel presidio della citta'

MeteoWeb

L’ospedale di Pescara, confermando l’emergenza in corso, non e’ piu’ in grado di gestire il gran numero di pazienti in arrivo e per questo ha chiesto lo stop temporaneo all’arrivo di pazienti contagiati dal coronavirus. Mancano i posti letto e anche il personale. La richiesta è stata ufficializzata alla Regione Abruzzo. L’allarme era stato lanciato questa mattina anche dall’assessore regionale alla Sanita’, Nicoletta Veri’. La Asl ha quindi chiesto una sospensione di almeno un paio di giorni per cercare di riorganizzarsi, dato che il maggior afflusso e’ proprio nel presidio della citta’. Due giorni in cui, fa sapere, i pazienti vengano dirottati in altri ospedali. Nel frattempo si sta lavorando per dimettere quanti piu’ pazienti possibile cosi’ da recuperare posti letto, con altri pazienti che proprio in queste ore si stanno trasferendo dal reparto di Medicina alle cliniche private per creare ulteriori spazi e fronteggiare l’emergenza.