Coronavirus, adesso l’Europa ha paura: 87 casi in Finlandia, 590 in Gran Bretagna, 2.400 in Germania dove un bimbo di 2 anni è in terapia intensiva

Ieri l'OMS ha dichiarato pandemia da coronavirus e adesso l'Europa ha paura. Salgono infatti i contagi in tutti gli Stati

Ieri l’OMS ha dichiarato pandemia da coronavirus e adesso l’Europa ha paura. Salgono infatti i contagi in tutti gli Stati. Casi confermati di Coronavirus sono stati evidenziati in particolare in Germania (2.400), Austria (182, +51), Grecia (89, +16), Cechia (61, +23), Slovenia (31, +8), Romania (25, +10), Polonia (22, +6), Croazia (16, +4), Estonia (13, +3), Ungheria (13, +4), Serbia (12, +11), Bulgaria (10, +6), Albania (10, +8), Bielorussia (9, +3), Lettonia (8, +2), Slovacchia (7), Macedonia del Nord (7), Bosnia-Erzegovina (4, +2), Moldova (3, +2), Lituania (1), Ucraina (1). Fino all’11 marzo incluso, l’Oms non ha conteggiato casi confermati di Coronavirus solo in Kosovo e Montenegro.

La Finlandia conferma 87 casi di coronavirus e ordina che siano annullati tutti gli eventi che prevedono la partecipazione di più di 500 persone. Gli organizzatori di appuntamenti con un minor numero di partecipanti sono invitati a valutarne la sospensione per contrastare la diffusione del coronavirus. La premier Sanna Marin ha anche chiesto ad aziende e uffici di favorire il telelavoro e, ha riferito la radiotelevisione di stato Yle, ha invitato alla massima cautela con gli anziani. Nel Paese non si registrano vittime.

Balzo dei contagi accertati da coronavirus in Scozia, secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie locali prima del quotidiano aggiornamento relativo a tutto il Regno Unito: i casi sono passati in un solo giorno da 36 a 60, quasi raddoppiati. La first minister del governo locale di Edimburgo, Nicola Sturgeon, invitata oggi al comitato di emergenza britannico Cobra, presieduta a Londra da Boris Johnson, ha intanto fatto sapere di essere favorevole al divieto da lunedi’ degli eventi pubblici con piu’ di 500 persone e di voler proporre questa misura durante la riunione londinese.

Nuova impennata di contagi da coronavirus nel Regno Unito, che pure resta al momento ultimo per numero di casi fra i maggiori Paesi europei: secondo l’aggiornamento del ministero della Sanita’, il totale censito a stamane è salito a 590, con un nuovo picco di 134 persone infettate in piu’ rispetto a ieri. In Scozia intanto i contagi sono quasi raddoppiati, da 36 a 60. Il totale dei morti accertati nel Regno e’ intanto salito da 8 ad almeno 10, mentre i test fatti sono aumentati a quasi 30.000.

Salgono a 2.400 i contagi da Coronavirus in Germania mentre le vittime sono cinque. Lo riferisce Dpa. Particolarmente colpiti sono i Land del Nordreno-Westfalia, con oltre 900 casi, la Baviera con almeno 500 e il Baden-Wuerttemberg, con oltre 330. L’ultima vittima, la quinta, registrata stavolta in Baviera, è un uomo di 80 anni.( Coronavirus, anche la Germania intensifica controlli alle frontiere Polizia Nordreno Vestfalia ferma chi presenta i sintomi del virus.

Un bambino di 2 anni è ricoverato in terapia intensiva dell’ospedale di Potsdam, in Germania. Lo scrive la Bild on line. Il piccolo è risultato positivo al coronavirus. Il professor Thomas Erler, della clinica, afferma: “io sono convinto che questo Coronavirus non si fermerà davanti a neonati e bambini“. Il piccolo, proveniente da Berlino, è stato ricoverato lunedì a Potsdam, nell’ospedale più grande del Brandeburgo, perché a Berlino non c’era più posto. Da ieri è senza febbre.

L’allarme Coronavirus porta anche la Germania a intensificare i controlli alle frontiere con Belgio, Olanda e Francia. La polizia del Nordreno-Vestfalia, Land nord-occidentale che conta il maggior numero di contagi e 3 morti per Covid-19 ad oggi, è stata incaricata di individuare i cittadini stranieri che presentino i sintomi del virus e respingerli, scrive la Bild online. I cittadini tedeschi che presentino i sintomi del Coronavirus devono essere fermati dai poliziotti e portati nei dipartimenti sanitari competenti, affinché – sottolinea il tabloid – non diffondano ulteriormente la malattia. Controlli sono stati disposti agli automobilisti, ma anche sui treni. I dipendenti delle ferrovie sono tenuti a informare la polizia di eventuali casi sospetti.

In Serbia il ministro della sanita’ Zlatibor Loncar ha annunciato cinque nuovi contagi da Coronavirus, con il totale che sale a 24. Tutti e cinque, ha detto il ministro, sono in buone condizioni. Quattro saranno in isolamento a casa, solo uno resterà in osservazione in ospedale.

I contagiati da Coronavirus in Grecia sono 133 dopo che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 34 casi: lo ha detto parlando alla tv Mega l’infettivologa dell’Universita’ Kapodistria di Atene Eleni Yammarellou. Tra questi, ha precisato, ce ne sono 10 “orfani”, la cui origine non e’ possibile tracciare. Ma per il professor Sotiris Tsiodras, che comunica il bilancio ogni giorno per conto del ministero della Salute greco, i casi sono 117, ovvero 18 più di ieri.

In Russia nelle ultime 24 ore si registrano sei nuovi casi di Covid-19, il totale nel Paese sale cosi’ a 34: lo riporta la Tass citando un portavoce del quartier generale operativo di Mosca per il controllo e il monitoraggio della situazione riguardante il nuovo Coronavirus.