Coronavirus: in Cina una lotta “straziante ed estrema contro l’epidemia: dopo i sacrifici a Wuhan, ora siamo pronti ad aiutare gli altri Paesi”

Coronavirus: "La Cina è pronta a dare una mano. Non dimentichiamo l’aiuto che abbiamo ricevuto dalla comunità internazionale quando ne abbiamo avuto bisogno"

Dallo scoppio dell’epidemia, il presidente Xi Jinping ha guidato direttamente il popolo cinese nell’organizzazione di una serie di misure per la prevenzione e il contenimento dell’epidemia, il più complete e rigide e possibile. Il popolo cinese ha fatto fronte comune, e ha iniziato una lotta straziante ed estrema. I cittadini di Wuhan e di tutta la regione dello Hubei hanno compiuto il sacrificio più grande. Ad oggi, il contenimento dell’epidemia ha registrato significativi progressi“: lo afferma l’ambasciatore cinese in Italia, Li JunHua, in una lettera pubblicata su “La Stampa”. “Tuttavia, il virus non conosce confini nazionali e si è già diffuso in tutto il mondo, colpendo più di 100 paesi. Di fronte a questa nuova situazione epidemiologica, la Cina sta continuando ad agire come una potenza responsabile, svolgendo un ruolo importante per la lotta al virus a livello mondiale. La Cina è pronta a condividere la sua esperienza in materia di prevenzione e contenimento. La Cina ha fin da subito fatto rapporto all’Oms e condiviso le informazioni in merito alla sequenza genica del virus, e ha immediatamente pubblicato l’elenco sonde diagnostiche l’identificazione del virus“.
Attualmente abbiamo posto in essere meccanismi di comunicazione costante con l’Oms, l’Unione Europea, l’Unione Africana, la Comunità Caraibica, l’Asean, e altre organizzazioni; con la Corea del Sud, l’Iran e altri Paesi. Si tratta di una comunicazione volta allo scambio di informazioni, alla condivisione di esperienze, con l’obiettivo di dare sostegno tecnico tanto al lavoro di prevenzione e contenimento dell’epidemia, quanto alla prassi clinica. Nell’ultimo periodo, i Ministeri della Salute, la Croce Rossa e altri enti italiani e cinesi, hanno avviato contatti tramite gli strumenti della web conference. In particolare, ci sono stati molti incontri da remoto tra l’Ospedale Tongji di Wuhan, lo Spallanzani di Roma e il Niguarda di Milano, nel corso dei quali gli specialisti si sono scambiati informazioni sulle esperienze terapeutiche e su casi specifici. Per il futuro, siamo pronti a continuare a condividere informazioni, esperienze e prassi con l’Italia, e con tutte le altre parti coinvolte“.
La Cina è pronta a dare una mano. ‘Se ricevi un piccolo aiuto oggi, ripaga con il doppio domani’. Non dimentichiamo l’aiuto che abbiamo ricevuto dalla comunità internazionale quando la Cina ne ha avuto più bisogno. Nonostante il compito di fronteggiare l’epidemia in Cina resti imponente, siamo pronti ad affrontare le difficoltà e a dare tutto l’aiuto a quei paesi che lo richiedono, in base alle nostre possibilità. Ad oggi, abbiamo donato mascherine, tute protettive, tamponi diagnostici e altri dispositivi medici a Giappone e Corea del Sud, e abbiamo inviato squadre di esperti, medici e volontari in Iran e Iraq“.

Coronavirus, bilancio Italia sale a 1.441 morti e 21.157 contagiati. I DATI aggiornati e la TABELLA Regione per Regione

Coronavirus, il documento shock del Governo: “avremo 92 mila casi, al Sud rischiamo disordini”. Mobilitato l’esercito: 14.000 militari e ospedali da campo

Coronavirus, le curve dell’epidemia in Italia al 14 marzo 2020: intorno al 18 marzo possibile picco dei decessi. DATI e GRAFICI

Coronavirus, buoni riscontri dal farmaco anti artrite: migliorano pazienti a Napoli, Fano, Padova, Cosenza. Protocollo in Lombardia per l’utilizzo del plasma dei guariti

Coronavirus: “Un contagio simile in Italia si è visto solo con la Spagnola, la diffusione è simile a quella dell’AIDS”

Coronavirus, difese immunitarie più forti con la giusta alimentazione: aglio e cioccolato fondente tra gli alimenti consigliati

Coronavirus: “Al Sud Italia il virus sta circolando, ma si può evitare l’esplosione di contagi del Nord grazie a comportamenti corretti”

Coronavirus, la scienza spiega perchè in Germania ci sono così pochi morti rispetto all’Italia e avvisa: “attenti alla seconda ondata”

Il coronavirus e l’esodo verso Sud, la lettera di una milanese: “Questa gente non merita di tornare. I meridionali rimasti hanno tutta la mia stima”

Coronavirus e Sesso, i consigli dell’esperto: brutte notizie per single e fidanzati non conviventi, “astinenza per evitare il contagio”

Coronavirus, il Viminale emette nuova circolare: “passeggiate all’aperto sono consentite per scaricare stress e rispettando distanze”

Coronavirus, il Viminale: “marito e moglie possono passeggiare mano nella mano, convivono anche dentro casa. Gli agenti devono avere buon senso”