Coronavirus, Parma e Spal non scendono in campo. Il Ministro Spadafora: “la Serie A si fermi subito”, verso la sospensione del Campionato

Emergenza Coronavirus, la Serie A verso la definitiva sospensione

MeteoWeb

E’ caos per il campionato italiano di calcio, che rischia di essere sospeso definitivamente. A pochi istanti dall’inizio di Parma-Spal, con le due squadre pronte a scendere sul terreno di gioco, arriva la comunicazione del ministro Spadafora: “la FIGC valuti uno stop“. Si attendono novita’, intanto al Tardini non si gioca. Il Coronavirus rischia di cancellare a tutti gli effetti la Serie A.

Le parole del ministro Spadafora pochi minuti prima dell’inizio di Parma-Spal

La FIGC valuti lo STOP immediato della SERIE A Condivido le dichiarazioni di Damiano Tommasi, Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, e mi unisco alla sua richiesta“. Lo scrive su Facebook il ministro allo Sport Vincenzo Spadafora. “Non ha senso in questo momento – spiega il ministro – mentre chiediamo enormi sacrifici ai cittadini per impedire la diffusione del contagio, mettere a rischio la salute dei giocatori, degli arbitri, dei tecnici, dei tifosi che sicuramente si raduneranno per vedere le partite, solo per non sospendere temporaneamente il calcio e intaccare gli interessi che ruotano attorno ad esso. Altre Federazioni hanno saggiamente optato per uno stop per i prossimi giorni. Credo sia dovere del presidente della FIGC, Gravina, un supplemento di riflessione, senza attendere il primo caso di contagio, prima di assumersi questa gravosa responsabilita‘”.

Cos’aveva detto Tommasi stamattina: “fermare il calcio è l’atto più utile al Paese”

Il presidente dell’AssoCalciatori Damiamo Tommasi insiste: bisogna fermare il campionato. Lo fa con un tweet in cui spiega che “stamattina ho scritto a Giuseppe Conte, Vincenzo Spadafora, Gabriele Gravina, Paolo Dal Pino, Mauro Balata, Francesco Ghirelli“. “Fermare il calcio e’ l’atto piu’ utile al Paese in questo momento – sottolinea il presidente dell’Aic -. Le squadre da tifare stanno giocando nei nostri ospedali, nei luoghi d’emergenza“.

Anche Balotelli: “fermate il calcio, non si scherza con la salute”

Mario Balotelli chiede lo stop del calcio. L’attaccante del Brescia e’ intervenuto con due diversi post su Instagram non condividendo la scelta di giocare in serie A. Nel primo ha dato sostegno a Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, mentre nel secondo post ha fatto presente come i giocatori abbiano a casa figli e genitori e non vogliono metterlo a rischio scrivendo poche parole ma chiare: ” “Non si scherza con la salute ragazzi”