Coronavirus, il virologo Pregliasco: “Stop alle scuole è una medicina amara, ma necessaria”

"Chiudere le scuole è necessario - ribadisce il virologo - siamo ancora in fase crescente dell'epidemia e i casi in Lombardia, ma non solo"

MeteoWeb

“Una medicina amara, ma necessaria vista la situazione di Covid-19”. A commentare così all’Adnkronos Salute l’annuncio arrivato dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina della chiusura delle scuole di tutta Italia – da domani fino al 15 marzo – è il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco. “Chiudere le scuole è necessario – ribadisce il virologo – siamo ancora in fase crescente dell’epidemia e i casi in Lombardia, ma non solo, sono in crescita. Il servizio sanitario, nelle zone rosse e in quelle limitrofe, è in sofferenza. Dunque queste misure sono importanti per contrastare la diffusione del coronavirus”.

Una decisione, quella presa dal governo, “coerente e in continuità con le misure adottate – conclude l’esperto – Aspettiamo di vederne gli effetti. Non è ancora pandemia, perché non c’è ancora una diffusione estesa in tutte le comunità dei paesi del mondo“, precisa.