Coronavirus, Protezione Civile: mai requisiti DPI acquistati dalle Regioni

La Protezione Civile smentisce "le notizie uscite in questi giorni a mezzo stampa, relative a presunti blocchi e requisizioni di dispositivi di protezione individuale"

Il Dipartimento della Protezione Civile smentisce “le notizie uscite in questi giorni a mezzo stampa, relative a presunti blocchi e requisizioni di dispositivi di protezione individuale (DPI) ordinati all’estero dalle Regioni.
Quanto riportato da alcuni organi di informazione – si spiega in una nota – è destituito di ogni veridicità, né mai il Dipartimento intenderebbe agire nelle modalità denunciate.
Dall’inizio dell’emergenza il Dipartimento e l’intero Servizio Nazionale della Protezione civile stanno lavorando senza sosta e con il massimo impegno, insieme al Governo e alle Regioni, per assicurare la massima sicurezza a tutela dei cittadini.