Coronavirus, Walter Ricciardi: “Soldati in aiuto del Governo per far rispettare le norme”

Il Governo potrebbe chiamare in soccorso l'esercito per far rispettare le disposizioni del nuovo decreto legge

Il Governo potrebbe chiamare in soccorso l’esercito per far rispettare le disposizioni del nuovo decreto legge. Le norme, decise ieri sera dal governo, prevedono la limitazione massima degli spostamenti su tutto il territorio nazionale al fine di arginare l’emergenza coronavirus. E per farlo si potrebbe anche “anche utilizzare personale civile e militare”.

E’ lo scenario prospettato all’ANSA da Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute e membro del consiglio esecutivo dell’Oms. “E’ questa la misura estrema che, ovviamente, tutti vogliamo evitare e che speriamo non si renda necessaria, ma che potrebbe essere considerata – afferma Ricciardi – nel caso di una mancata osservanza dei provvedimenti da parte dei cittadini”.

Le misure decise, spiega Ricciardi, “hanno l’obiettivo di realizzare il ‘distanziamento sociale’ tra i cittadini e rallentare l’evoluzione del contagio“. Quanto ai trasporti pubblici, “al momento non si pensa ad una interruzione ma e’ chiaro che vanno utilizzati in modo mirato e per necessita’“.

Il punto, osserva, “è che il Paese non può essere completamente bloccato e la produzione deve andare avanti. Dobbiamo cioè garantire il rallentamento del contagio ma anche le attività fondamentali. Tutto ciò che non è essenziale, a partire dai movimenti personali, va dunque evitato”.

Le misure vanno quindi rispettate “in modo responsabile e le prossime due settimane saranno cruciali per capire se ci sara’ un’inversione di tendenza; in questa settimana, invece – rileva Ricciardi – si dovrebbe assistere secondo le previsioni ad un aumento dei casi”. Proprio il rispetto stringente delle norme di contenimento decise dal governo potrà fare quindi la differenza: “Speriamo che democraticamente il Paese lo faccia, rispettando le forti raccomandazioni del governo, oppure – conclude – si dovranno adottare misure ancora più energiche”.