Coronavirus: salgono a 108 i casi in Piemonte, 61 in Toscana, 3 neonati positivi tra Lombardia e Toscana

Aumentano di ora in ora i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre giungono le notizie di due neonati positivi a Brescia ma non in condizioni critiche

MeteoWeb

Aumentano di ora in ora i casi di coronavirus in Italia. In Toscana sono 23 i nuovi casi registrati tra ieri sera (4 marzo) e oggi (5 marzo), con 61 tamponi complessivi risultati positivi al test, rende noto la Regione. Nella Asl Toscana centro i nuovi casi positivi registrati sono 9. Il primo caso è una donna, di 48 anni, di Santa Maria a Monte (Pisa), in isolamento domiciliare, in buone condizioni di salute. Il secondo caso è una donna, di 71 anni, di Firenze, ricoverata a Ponte a Niccheri, in malattie infettive. Il terzo caso è una donna, di 71 anni, di Firenze, ricoverata nel reparto di Malattie infettive di Careggi. Il quarto caso è una donna, di 60 anni, di Firenze, in isolamento domiciliare, condizioni di salute stazionarie. Il quinto caso è un uomo, di 52 anni, ricoverato nel reparto di Malattie infettive di Ponte a Niccheri. Il sesto caso è una donna, di 70 anni, anche lei ricoverata nel reparto di Malattie infettive di Ponte a Niccheri. Il settimo caso è una donna, di 56 anni, di Empoli, in isolamento domiciliare, in buone condizioni di salute. L’ottavo caso, è una donna, di 77 anni, di Firenze, in isolamento domiciliare, condizioni di salute stazionarie. Il nono caso è una donna, di 39 anni, di Bagno a Ripoli, in isolamento domiciliare.

Inoltre, un uomo, di 58 anni, di Piancastagnaio (Siena), operatore dell’Unione sportiva Pianese, squadra di calcio che milita in serie C, risulta tra i nuovi casi di positività al Covid-19 registrati in Toscana nelle ultime ore. L’uomo è in isolamento domiciliare, e le sue condizioni di salute sono definite stazionarie. Si tratta del sesto componente della Pianese contagiato dal Coronavirus. Per quanto riguarda gli altri casi positivi tra i tesserati della squadra, i quattro calciatori risultano ad oggi asintomatici e in buone condizioni, mentre un altro collaboratore, pur manifestando alcuni dei sintomi tipici del Covid-19, è in miglioramento e i sanitari definiscono buone le sue condizioni. Tutti i componenti della squadra, calciatori, staff tecnico e dirigenti, continuano a osservare la quarantena.

Dal monitoraggio giornaliero risulta che in Toscana ci sono – a oggi giovedì 5 marzo – 1.039 persone in isolamento domiciliare di cui 478 prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl. Si tratta di 323 casi nella Asl centro (Firenze – Empoli – Prato – Pistoia), di 56 casi nella Asl nord ovest (Lucca – Massa Carrara – Pisa – Livorno) e di 99 casi in quella sud est (Arezzo – Siena – Grosseto). Lo rende noto la Regione.

108 casi positivi in Piemonte

Salgono a 108 le persone positive al Coronavirus in Piemonte: 43 in provincia di Asti, 24 nell’Alessandrino, 19 in provincia di Torino, 5 nel Verbano Cusio Ossola, 3 in provincia di Novara, 2 a Biella, 8 nel Vercellese e 4 provenienti da fuori regione. Lo si apprende da fonti sanitarie regionali. Sessantuno persone sono ricoverate in ospedale. Di queste, diciotto sono in terapia intensiva: 4 ad Asti, 3 a Torino, 2 a Orbassano, 2 a Vercelli, 2 a Tortona, 2 a Biella, 2 a Novi Ligure e 1 ad Acqui Terme. Finora sono 648 i tamponi eseguiti in Piemonte, 437 dei quali risultati negativi. Nella regione sono due i deceduti con positivita’ al Coronavirus Covid19. Dopo la morte, ieri, di un cardiopatico di 80 anni, all’ospedale di Tortona, oggi e’ deceduto un uomo di 76 anni, ricoverato in terapia intensiva per polmonite bilaterale all’ospedale di Novi Ligure. L’uomo e’ risultato positivo al virus. Morta anche una donna di 81 anni, anche lei in terapia intensiva, affetta da pluripatologie, risultata, pero’, negativa al test sul Coronavirus. La conferma delle analisi e’ giunta nel pomeriggio, mentre rimane da chiarire se la positivita’ al Covid19 sia la causa del decesso dell’uomo.

3 neonati positivi al coronavirus

“A Brescia e’ arrivato un neonato di pochi giorni agli Spedali civili con un problema respiratorio. Gli e’ stato fatto un tampone ed e’ risultato positivo, respira autonomamente ed e’ stabile come e’ il caso del neonato di Bergamo. Entrambi non sono in una situazione critica“. E’ stato l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, a confermare in conferenza stampa a Palazzo Lombardia il caso di contagio da Coronavirus del piccolo.

Inoltre, anche un neonato di 3 mesi è risultato positivo al coronavirus: fa parte del nucleo familiare di Chiusi (Siena), segnalato ieri, in isolamento domiciliare. Il piccolo è costantemente monitorato. Lo ha reso noto la Asl Toscana sud est. Il primo contagiato a Chiusi è stato un uomo di 39 anni, che nei giorni scorsi si era recato per un evento in Emilia Romagna. Cinque familiari, tre donne e due uomini (di cui un bambino di 11 anni), tutti residenti a Chiusi tranne una parente che vive a Montepulciano (località Acquaviva), sono da ieri in isolamento domiciliare, costantemente monitorati. Contagiato anche un vicino di casa, di 86 anni, che vive a Chiusi, ricoverato all’ospedale Le Scotte di Siena.

Cliente positivo, chiusa filiale dell’Intesa San Paolo a Firenze

Chiusa la filiale di Banca Intesa San Paolo della centralissima piazza della Signoria a Firenze, dopo che un cliente che aveva frequentato la struttura nei giorni scorsi e’ risultato positivo al Coronavirus. La chiusura temporanea, secondo quanto spiegato dalla banca, si e’ resa necessaria per sanificare i locali e per tutte le altre procedure necessarie a garantire la sicurezza di dipendenti e clienti, in accordo con le disposizioni delle autorita’ sanitarie. Inoltre secondo quanto emerso, e’ stato lo stesso cliente, che avrebbe scoperto di essere positivo dopo esser stato sottoposto a un tampone all’estero, ad avvisare la filiale, spiegando di essersi recato in agenzia tra il 27 e il 28 febbraio per effettuare delle operazioni.

4 nuovi casi a Modena

Oggi in provincia di Modena sono stati registrati 4 casi di positività al coronavirus, che portano il bilancio complessivo della provincia a quota 45 infezioni. I nuovi contagi riguardano una 44enne e una 51enne di Sassuolo, entrambi per contatti con casi accertati e per i quali e’ stato disposto l’isolamento domiciliare, oltre a una 40enne di Carpi, che si trova a sua volta a casa e per la quale e’ in corso l’indagine epidemiologica, e a un 63enne di Ravarino, ricoverato invece nel reparto di Malattie infettive del Policlinico. Una decina di operatori sanitari di Carpi, tra pronto soccorso e radiologia, si trovano in isolamento domiciliare, dopo l’accesso al Ps in ambulanza di un uomo risultato poi positivo al tampone: altri tamponi verranno sottoposti solo in caso di sintomi da parte degli operatori, che al momento non ci sono. Quanto ai ricoveri in terapia intensiva al Policlinico, poi, rimangono quattro casi in prognosi riservata.

Ad Arezzo positiva un’insegnante di 51 anni

Primo caso positivo al Coronavirus ad Arezzo: è una donna di 51 anni, in isolamento domiciliare e in condizioni di salute stazionarie. La donna è un’insegnante di una scuola della città.