Coronavirus, Bertolaso: “Ospedali Covid in tutte le regioni secondo il modello Milano per vincere la guerra”

Gli ospedali Covid serviranno "per prepararci a eventuali seconde, terze, quarte fasi durante le quali possiamo dover sopportare nuove epidemie", sottolinea Bertolaso

MeteoWeb

Ci devono essere gli ospedali Covid-19 in tutte le regioni secondo questi modelli”, ossia l’ospedale creato in Fiera e quello realizzato nelle Marche “che possono essere perfezionati ma rappresentano una proposta concreta per affrontare e vincere questa tremenda guerra“. Lo sostiene Guido Bertolaso, chiamato dal governatore lombardo Attilio Fontana per realizzare l’ospedale in Fiera a Milano per l’emergenza coronavirus, in un video.

“Abbiamo già un ospedale Covid in Italia ed è quello che è stato realizzato nella fiera di Milano, dal punto di vista tecnologico perfetto, una vera astronave che deve essere guidata da gente che ne abbia le capacità e la competenza per togliere là dove è possibile i malati dagli altri ospedali della Lombardia in modo da farli ripartire secondo le loro funzioni originali e poi per prepararci a eventuali seconde, terze, quarte fasi durante le quali possiamo dover sopportare nuove epidemie”, sottolinea Bertolaso. “L’altro ospedale Covid-19 italiano lo stiamo realizzando nelle Marche con 42 posti letto di terapia intensiva e 42 di semi intensiva intorno alla quale ci possiamo poi realizzare i reparti di malattie infettive che dovessero servire, ma questo è il vertice di una struttura tecnologicamente avanzata per dare ossigeno a quelli che arrivano in ospedale con insufficienza respiratoria e polmonite con Covid-19”. Si tratta di progetti che rientrano “in una strategia più ampia di cui il Paese si deve dotare garantendo riserve strategiche per il futuro per evitare di nuovo problemi con i tamponi, le mascherine, il materiale di protezioni, tutto ciò che serve per gestire l’epidemia; con dei medici e degli infermieri preparati che sappiano come intervenire nelle famiglie ed evitare di riempire gli ospedali che comunque devono essere specializzati”, conclude Bertolaso.