Coronavirus: Boris Johnson prenderà il congedo paternità più avanti

Boris Johnson ha in programma di prendere "un breve congedo" di paternità dopo la nascita oggi del suo ultimo figlio tra un po' di tempo

MeteoWeb

Boris Johnson ha in programma di prendere “un breve congedo” di paternità dopo la nascita oggi del suo ultimo figlio, il primo con la futura terza moglie Carrie Symonds, ma non subito. Lo ha detto oggi un portavoce di Downing Street interpellato dai giornalisti. “Mi aspetto che lo faccia più avanti durante l’anno, non ora“, ha precisato, aggiungendo che domani il premier presiederà il Consiglio dei ministri del giovedì, il suo esordio dal rientro al lavoro dopo il contagio da coronavirus, e in settimana farà il punto sulle strategia future sull’emergenza pur senza annunciare ancora, prevedibilmente, i tempi d’un allentamento del lockdown.

Il portavoce ha rifiutato di rispondere alla domanda se il bebè sia nato prematuro, ripetendo che sta bene, ma mantenendo il riserbo sul suo peso ne’ dando indicazioni sul nome. Un cassa di bottiglie di champagne Dom Perignon è stata intanto recapitata a Downing St. Johnson ha avuto 4 figli dalla seconda moglie Marina Wheeler, da cui ha divorziato l’anno scorso, dopo il breve matrimonio giovanile con l’anglo-italiana Allegra Owen: Lara Lettice Johnson, nata nel 1993; Milo Arthur, nel 1995; Cassia Peaches, nel 1997; e Theodore Apollo, nel 1999. Ha poi riconosciuto nel 2013 una quinta figlia, frutto d’una relazione extraconiugale mentre era sindaco di Londra nel 2009. Si tratta peraltro di notizie tutte ufficiose poichè l’attuale premier Tory ha sempre invocato la più stretta privacy sulla sua prole, rifiutandosi anche solo di confermare il numero totale dei figli.