Coronavirus e ripartenza, Lopalco: “Necessario garantire che non scoppino altri focolai senza che nessuno se ne accorga”

Coronavirus, Lopalco: "Non posso immaginare un'Italia che riparte se in una zona parte un focolaio epidemico e nessuno se ne accorge"

Non può esserci ripartenza senza un rafforzamento dei servizi territoriali” in modo da “garantire che non scoppino altri focolai senza che nessuno se ne accorga“: lo ha affermato Pier Luigi Lopalco, responsabile del coordinamento regionale per le emergenze epidemiologiche in Puglia, durante Agorà su Rai3, riferendosi alla ripartenza del Paese dopo l’emergenza Coronavirus. “Non posso immaginare un’Italia che riparte se in una zona parte un focolaio epidemico e nessuno se ne accorge, riproducendo un’altra Bergamo o un’altra Codogno. Per far questo bisogna rafforzare il territorio e fare in modo che il primo caso che si verifichi in una zona in quel momento indenne venga subito identificato e isolato a casa“.