Coronavirus: pronto il piano per la fase 2 degli USA, riapertura dopo il 1° maggio

Coronavirus in USA: delineato in via preliminare un piano in tre fasi per riaprire l'America "non prima dell'1 maggio"

MeteoWeb

Un documento del Centers for Disease Control and Prevention e della Fema, la protezione civile americana, ha delineato in via preliminare un piano in tre fasi per riaprire l’America “non prima dell’1 maggio” e tenendo presente che i “modelli indicano che 30 giorni” di misure di contenimento “seguiti da 180 giorni di rimozione delle restrizioni si traducono in una ripresa della curva“.
La bozza del piano, riportata dal Washington Post, è contenuta nella sezione dedicata alla sanità del documento “A Framework for Re-Opening America”, datato 10 aprile.
Le tre fasi prevedono una campagna informativa fino all’1 maggio per preparare il Paese alla riapertura, poi la produzione di test e infine la riapertura graduale. La priorità è riaprire le strutture che si occupano dei bambini, inclusi i campi estivi, per consentire il rientro dei lavoratori.
Nel documento si sottolinea che la riapertura, anche a fasi, comporterà un “significativo rischio” di nuova diffusione del virus.