Coronavirus, il modello Svezia funziona: oggi morti in calo, il governo ottiene poteri speciali per affrontare l’epidemia

L'approccio morbido del governo svedese sembra funzionare: oggi flessione dei decessi, mentre il governo ottiene temporanei poteri speciali

MeteoWeb

Il modello Svezia sembra funzionare. Oggi si registrano 130 nuovi decessi da coronavirus, con una leggera flessione rispetto ai 170 ieri, per un totale di 1.333 morti. I contagi emersi nelle ultime 24 ore sono invece 613 per un totale di 12,540. Finora il governo ha optato per un approccio morbido, lasciando il Paese sostanzialmente aperto, senza imporre lockdown di alcun genere e chiedendo ai cittadini di assumersi la responsabilita’ di rispettare il distanziamento sociale.

Nei giorni scorsi, il premier Stefan Lofven ha ammesso di “non aver fatto abbastanza” per contenere l’epidemia. Il Parlamento svedese ora ha concesso al governo poteri temporanei (fino a fine giugno) per l’adozione rapida di misure anti-coronavirus senza l’approvazione dell’aula. La nuova legge garantisce ai socialdemocratici alla guida del Paese la possibilita’ di chiudere temporaneamente le imprese, limitare le riunioni o chiudere porti e aeroporti. Dopo le obiezioni dei partiti di opposizione, il disegno di legge e’ stato modificato in modo tale che i deputati potranno votare la revoca delle misure straordinarie se non le riterranno utili.