Crollo ponte Toscana, il pm: “Valutare se la recente scossa di terremoto ha influito”

L'acquisizione di tutti gli atti sul viadotto di Albiano (Massa Carrara), collassato ieri e una perizia sullo stato del terreno alla luce anche di una recente scossa di terremoto in Lunigiana

MeteoWeb

L’acquisizione di tutti gli atti sul viadotto di Albiano (Massa Carrara), collassato ieri e una perizia sullo stato del terreno alla luce anche di una recente scossa di terremoto in Lunigiana. Queste le mosse al momento della procura di Massa che ha aperto un fascicolo, finora senza indagati, ipotizzando “delitti colposi” in relazione al “crollo di costruzioni o altri disastri”.

“E’ stato disposta l’acquisizione di tutti gli atti che riguardano la storia del ponte – spiega Marco Mansi, facente funzione di procuratore capo -, dalla sua ricostruzione nel 1949, visto che fu fatto brillare durante la guerra, fino ai giorni nostri. Potrebbe essere importante capire con quali materiali fu costruito e con che progetto. Allo stesso tempo acquisiremo gli atti che riguardano la manutenzione degli ultimi anni: gli interventi fatti e i controlli sulla stabilita'”.

Verra’ anche richiesta “una perizia sullo stato del terreno anche a seguito di alcuni movimenti tettonici” verificatisi “nelle circostanze fino a poche settimane prima del crollo”.