Alla ricerca del segreto della longevità: la storia di Diega e Filippa, sorelle ultracentenarie mai sposate e disobbedienti alla dieta mediterranea

Tra Dna, albero genealogico, stile e abitudini di vita si cerca di capire se la loro longevità sia dovuta a tutta una serie di fattori

MeteoWeb

Qual è il segreto per diventare centenari? Se lo stanno chiedendo i ricercatori che stanno osservando il bagaglio genetico di Diega e Filippa Cammalleri, due sorelle ultracentenarie di Canicattì, recentemente decedute all’età di 114 e 106 anni. 

Tra Dna, albero genealogico, stile e abitudini di vita si cerca di capire se la loro longevità sia dovuta a tutta una serie di fattori. Mai sposate, ‘disubbidienti’ alla dieta mediterranea e figlie di un padre longevo, sono diventate una preziosa fonte di informazioni per la ricerca sull’invecchiamento. Lo rivela lo studio pubblicato sulla rivista Rejuvenation Research dall’Università e dal Cnr di Palermo in collaborazione con l’Università di Sassari, quella del Molise a Campobasso e la Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston.

“Quando abbiamo esaminato le due sorelle, nel luglio 2017, avevano 111 e 105 anni e i loro esami del sangue erano stupendi, con valori dei globuli rossi e dell’emoglobina che avrebbero fatto invidia a molte quarantenni”, racconta Calogero Caruso, già professore ordinario di patologia generale e oggi professore emerito all’Università di Palermo.

Il suo team ha battuto per tre anni la Sicilia, e in particolare la regione delle Madonie e dei monti Sicani, alla ricerca di ultra-95enni che potessero svelare i segreti della longevità: quasi una cinquantina quelli finiti sotto la lente, ma le più sorprendenti sono state proprio le due sorelle di Canicattì.