Coronavirus, altro che “primi nel mondo”: tutti superano l’Italia per numero di tamponi effettuati [DATI]

Coronavirus, i dati sui tamponi effettuati nei vari Paesi del mondo: la tabella con tutte le informazioni utili aggiornate

MeteoWeb

Dal “Paese che fa più tamponi di tutti“, a quello che in realtà ne fa di meno. O quasi. Più passano i giorni e più l’Italia scivola verso il basso nella classifica dei Paesi che stanno effettuando più test ai loro cittadini per il Covid-19: uno strumento fondamentale per rintracciare al più presto i casi positivi, isolarli e frenare il contagio.

In termini assoluti, sono gli USA a guidare la classifica del Paese con il più alto numero di tamponi: oltre 11 milioni e mezzo. Eppure a Marzo in Italia c’era chi prendeva in giro gli americani dove secondo apposite fake news create ad arte, fare i tamponi era impossibile perchè avevano un costo esorbitante, addirittura di 3 mila euro a test! Invece gli USA hanno già sottoposto a test oltre 35 persone per ogni milione di abitanti, molti di più rispetto a quelli di Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Marche e molte altre Regioni d’Italia.

Al secondo posto c’è la Russia, che ha superato 6 milioni e mezzo di test: proprio grazie a questi test a tappeto, la Russia ha il tasso di letalità più basso del mondo con appena 2.500 morti a fronte di oltre 270 mila casi accertati.

Al terzo posto c’è ancora la Germania con oltre 3 milioni e centomila test, ma la Spagna sta per raggiungerla e superarla: con un altissimo numero di test, ha superato i tre milioni e anche l’Italia nelle ultime ore.

Anche il Regno Unito sta per raggiungere l’Italia, con una media di 100 mila test al giorno, quasi il doppio rispetto a quelli del nostro Paese. Il sorpasso sarà inevitabile nella prossima settimana.

Se l’Italia rimane in ogni caso il quinto Paese al mondo per tamponi effettuati in termini assoluti, è uno degli ultimi per il numero di tamponi effettuati in rapporto alla popolazione (vedi tabella a corredo dell’articolo).

Ma il dato più interessante in assoluto è il rapporto tra i tamponi effettuati e i casi positivi, perchè nei Paesi in cui la pandemia non sta dilagando non è così fondamentale effettuare molti test. Da questo dato si capisce molto bene quali Paesi stanno tenendo meglio sotto controllo la pandemia, e infatti il dato corrisponde anche al numero dei morti e al tasso di letalità. Tra i grandi Paesi, Russia e Germania hanno il rapporto migliore con – rispettivamente – 24,4 e 17,8 tamponi effettuati per ogni positivo. L’Italia è ferma a 13,1, poco meglio del Belgio e della Spagna, un po’ meglio del Regno Unito e quasi il doppio degli USA che sono il Paese con la performance peggiore tra quelli presi in analisi (esclusi, quindi, Cina, Iran, Brasile e India che forniscono dati più complessi).

Come possiamo vedere, più alto è il numero dei tamponi per ogni positivo, più basso è il tasso di letalità di ogni Paese.

In Italia, la Regione con il più alto numero di tamponi per ogni positivo è la Calabria dove sono state sottoposte a test 45,4 persone per ogni caso positivo accertato. Nel mondo soltanto Malta, Lituania ed Emirati Arabi Uniti hanno fatto più test. Non a caso, la Calabria è la Regione con la più bassa incidenza della pandemia nel nostro Paese.