Coronavirus, l’organizzazione della Calabria: tamponi nelle stazioni, in aeroporto e in autostrada per chi rientra dal Nord [FOTO]

Coronavirus, la situazione in Calabria: tamponi nei laboratori mobili per controllare i residenti che rientrano dal Centro/Nord

  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
  • Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
    Foto di Salvatore Dato © MeteoWeb
/
MeteoWeb

La Calabria si è organizzata al meglio per fronteggiare il nuovo esodo di persone provenienti dal Nord Italia, come consentito a partire da oggi dalle disposizioni del Governo, nell’ottica di prevenire eventuali nuovi casi di Coronavirus. Oltre 4.350 persone si sono registrate all’apposito sito previsto dalla Regione per monitorare i rientri, e oggi sono stati effettuati tamponi in autostrada, all’aeroporto di Lamezia Terme e in tutte le stazioni ferroviari, con laboratori mobili allestiti dalla Regione. Nella fotogallery a corredo dell’articolo le immagini dalla stazione centrale di Reggio Calabria, dove in serata sono arrivate 23 persone con un treno da Roma e altre 7 sono attese per l’arrivo di un altro treno a lunga percorrenza da Torino.