Coronavirus: in Grecia, Malta, Cipro e al Sud Italia la diffusione più blanda d’Europa: fattore meteo-climatico determinante nell’andamento del contagio, il caldo è nemico del Covid-19

Il clima si sta rivelando un utile alleato per combattere la diffusione della pandemia: non sono casuali le analogie tra Sud Italia, Grecia, Malta e Cipro

MeteoWeb

L’Italia è uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia di coronavirus ed è stato il primo focolaio in Europa. Il nostro Paese ha oltre 210.000 casi e ha superato le 29.000 vittime, ma la differenza tra Nord e Sud è netta. Le regioni settentrionali rappresentano complessivamente circa 170.000 casi, mentre quelle del Sud circa 14.000. Questi dati vanno sempre più a favore della tesi dell’influenza di clima e inquinamento sull’epidemia, clima e inquinamento che si influenzano anche a vicenda. È sempre più chiaro che l’inquinamento abbia reso la popolazione del Nord Italia più vulnerabile al virus, con inevitabili effetti più gravi sulla malattia e sul tasso di mortalità.

Come confermano sempre più numerosi studi scientifici, il Sud è protetto dalla pandemia grazie alle sue condizioni meteorologiche e ambientali. Innanzitutto, l’aria è molto più pulita e le persone sono molto meno suscettibili a sviluppare malattie respiratorie croniche e meno vulnerabili agli agenti infettivi. In questo periodo, la luce solare e le temperature più elevate ostacolano la diffusione del contagio e la sopravvivenza del virus, che di settimana in settimana si sta spostando sempre più a Nord (vedi boom di casi nel Regno Unito, in Canada e in Russia proprio nell’ultima settimana) con l’avanzare della stagione primaverile.

greciaNon a caso, ci sono altri esempi di Paesi con condizioni meteo-climatiche molto simili all’Italia che confermano questa tesi. Citiamo 3 casi specifici: Grecia, Cipro e Malta. La Grecia, con una popolazione di 10.000 abitanti (tanti quanti quelli della Lombardia), ha appena 2.632 casi di coronavirus e 146 vittime. Cipro (1,2 milioni di abitanti) ha registrato finora 874 casi e 15 vittime, dati che si allineano a quelli di Malta (meno di 500.000 abitanti) con 482 casi e 5 sole vittime.

Come il Sud Italia, ci sono anche il sud della Spagna, il sud degli USA, il sud del Giappone, a riprova del fatto che il clima si sta rivelando un utile alleato per combattere la diffusione della pandemia.