Coronavirus, scatta la fase 2 ed è boom di sportivi: parchi e ville pieni a Roma [FOTO]

E' stato quasi assalto alle ville e ai parchi di Roma dopo la loro riapertura: tanti sportivi, ma anche gente a passeggio o seduta sulle panchine

/
MeteoWeb

Oggi è scattata la fase 2 dell’emergenza coronavirus e lo dimostrano le immagini che arrivano da Roma. Al primo giorno di apertura di parchi e ville, è quasi assalto con un vero e proprio boom di sportivi (vedi foto della gallery scorrevole in alto, a corredo dell’articolo). Complice anche una calda e soleggiata mattinata primaverile, Villa Borghese, una delle piu’ rappresentative della Capitale, è stata ripopolata da mamme e papa’ con passeggini, bambini e adulti in bicicletta, runner, persone a passeggio con e senza cani. Dalla cosiddetta ‘valle dei cani’ al laghetto, passando per la Galleria Borghese, piazza di Siena, fino al Pincio e’ un continuo via vai che si incrementa con il passare delle ore. Poche le mascherine ma il distanziamento di un metro e’ abbastanza rispettato, grazie anche alla scarsa presenza di gruppi con piu’ di due persone. Si sente anche il rumore degli zoccoli dei cavalli dei Carabinieri di ronda.

Torna ad essere frequentata anche Villa Ada: in tanti hanno deciso di passeggiare o correre all’interno dello storico polmone verde della Capitale, sulla via Salaria. I bambini si sono riuniti intorno al laghetto, dove nuotano le tartarughe, mentre i runner che fino a ieri giravano intorno alla loro abitazione, sono tornati a correre lungo i viali alberati.

Centinaia di persone nel parco della Caffarella, in zona Appio: c’e’ chi fa sport in solitaria lontano dall’area attrezzi transennata, c’e’ chi porta a spasso il cane e chi semplicemente passeggia. Molte le persone sedute sulle panchine. I controlli ci sono e la Polizia di Roma Capitale con pattuglie a piedi e in moto, circola di continuo per far rispettare le regole, ma sembra di fatto impossibile tenere sotto controllo un’area cosi’ vasta.