Giornata Mondiale senza Tabacco: “Anche svapare non fa bene”

“La lotta alla dipendenza da fumo, seconda causa di morte nel mondo, resta una delle missioni principali della LILT ed è continuo il nostro investimento in divulgazione e formazione per supportare concretamente chi vuole smettere”

MeteoWeb

“La lotta alla dipendenza da fumo, seconda causa di morte nel mondo, resta una delle missioni principali della LILT ed è continuo il nostro investimento in divulgazione e formazione per supportare concretamente chi vuole smettere” – ricorda il Presidente LILT Nazionale Francesco Schittulli, impegnato proprio in questi giorni in un evento online che coinvolge tutte le associazioni LILT sul territorio italiano per presentare le nuove linee guida per la dissuefazione da fumo e i dati della validazione del progetto “Guadagnare Salute con la LILT”, sviluppato in collaborazione con il MIUR.

“Con l’avvicinarsi della Giornata Mondiale senza Tabacco il prossimo 31 maggio– ha continuato il Presidente LILT – torno a ricordare, tra le tante iniziative che portiamo avanti, il servizio LILT PER TE: una linea nazionale, anonima e gratuita, che risponde al numero 800 662 492 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 15, per fornire subito un aiuto in linea, supporto psicologico e indicazioni per intraprendere un percorso di dissuefazione.

Non solo: la linea può essere di aiuto anche a coloro che necessitano di consigli di prevenzione o che hanno già smesso, ma che in questo difficile momento che ci vede tutti più soli e distanziati, sentono che potrebbero ricadere nella dipendenza e ha concluso “Anche in virtù della proficua collaborazione con il MIUR, vogliamo oggi parlare soprattutto ai più giovani, che arrivano sempre più precocemente alla prima sigaretta e sono molto sedotti dai nuovi apparecchi elettronici: anche svapare non fa bene e li abitua troppo facilmente alla gestualità e al rito della sigaretta”.