Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare per domani: si attenua il forte vento al Sud, annuvolamenti su tutta la penisola

Le Previsioni Meteo dell'Aeronautica militare per domani in Italia

Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica militare per domani in Italia.

Nord: sull’Emilia-Romagna nuvolosità irregolare, più consistente sull’area centroccidentale, con associati rovesci sparsi e locali temporali, specie sul settore appenninico; dal tardo pomeriggio generale diradamento della nuvolosità compatta con successivo cielo velato. Molte nubi sulle restanti regioni con precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, più intense al mattino su Piemonte settentrionale e Lombardia centroccidentale, tra tarda mattinata e pomeriggio su Lombardia orientale, alto veneto e Friuli-Venezia Giulia; in particolare su queste aree saranno possibili temporali anche di forte intensità con grandinate associate.

Centro e Sardegna: annuvolamenti compatti sulla Toscana settentrionale con rovesci diffusi ed isolati temporali sulle Alpi Apuane in esaurimento pomeridiano; sul resto del centro e sulla Sardegna estesa nuvolosità medio-alta, salvo locali addensamenti sparsi su Umbria occidentale, alto Lazio ed area settentrionale dell’isola.

Sud e Sicilia: cielo generalmente velato fino al pomeriggio; dalla sera annuvolamenti più decisi un po’ ovunque.

Temperature: minime in calo su regioni tirreniche ed aree appenniniche centromeridionali, Sardegna e Sicilia occidentale, in aumento su pianura padana, triveneto, coste adriatiche centrali e ioniche, in flessione sul resto del nord e sulla Toscana; massime in flessione su Lombardia, nord-est, Liguria, regioni tirreniche ed aree appenniniche, Sardegna, Umbria, Molise e Sicilia settentrionale, in rialzo sul rimanente sud e su coste romagnole e marchigiane, stazionarie altrove.

Venti: da moderati a forti sudoccidentali su Liguria ed Appennino tosco-emiliano; da deboli a moderati sudoccidentali sul restante centro-sud con rinforzi su settore appenninico e su restante Emilia-Romagna; deboli di direzione variabile sulle altre regioni del nord.

Mari: inizialmente molto mossi mare e canale di Sardegna, Mar Ligure e Tirreno settentrionale con moto ondoso in rapida attenuazione; da poco mossi a mossi i restanti bacini.