Meteo Giugno, le Previsioni dell’Aeronautica Militare: verso un mese anomalo con maltempo e senza eccessi di caldo

Maggio si concluderà con il maltempo e giugno potrebbe rivelarsi un mese anomalo dal punto di vista delle temperature e delle precipitazioni

MeteoWeb

Il mese di maggio si concluderà con il maltempo. Dopo essere partito da nord con nubifragi in Emilia Romagna e aver investito il Lazio con una serie di tornado e allagamenti, domani si concentrerà sul Sud, dove sta già iniziando a far sentire i suoi effetti tra Campania e Puglia. Secondo la tendenza mensile elaborata dal servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare, anche il mese di giugno potrebbe rivelare simili anomalie. Sembra scongiurato il rischio di ondate di caldo, data l’assenza di alta pressione.

01 – 07 Giugno 2020

L’inizio del mese di giugno sembrerebbe caratterizzato da un campo barico ovunque in discesa; il modello climatologico non segnala comunque anomalie per quanto riguarda la tendenza pluviometrica, mentre quella termica mostra valori al di sotto di quanto atteso sulle regioni centromeridionali e nel range medio del periodo altrove.

08 – 14 Giugno 2020

Nella seconda settimana si intensifica l’anomalia negativa di pressione con valori di precipitazione che saranno al di sopra della media del periodo al Centro-Nord e in linea con quanto atteso al Sud; le temperature saranno al di sotto dei range tipici sulle regioni centrosettentrionali, mentre permarranno nei valori attesi al meridione.

15 – 21 Giugno 2020

La settimana che ci accompagna all’inizio della stagione estiva mostra un livellamento dei valori atmosferici pressori seppur in un regime mediamente occidentale; in tale contesto le precipitazioni saranno al di sopra delle medie al Centro, mentre non sono attese anomalie pluviometriche sul resto del territorio; i regimi termici permarranno invece nella media del periodo al Nord ed al di sotto di essa sulle regioni centromeridionali.

22 – 28 Giugno 2020

La quarta settimana vede l’affermarsi di un campo di alta pressione sulle regioni centrosettentrionali, mentre al meridione l’anomalia positiva risulta decisamente meno accentuata; le precipitazioni saranno comunque generalmente al di sotto della media del periodo al Nord ed nei valori attesi al Centro-Sud; temperature in aumento su tutto il territorio.