Previsioni Meteo Aeronautica Militare: brusco peggioramento da domenica, il bollettino fino al 14 Maggio

Le previsioni meteo per i prossimi giorni: il bollettino dell'Aeronautica Militare per domani e fino al 14 Maggio 2020

MeteoWeb

Il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni per i prossimi giorni, fino al 14 Maggio 2020.

Domani al Nord annuvolamenti compatti sulle Alpi e dalla sera sul ponente ligure con deboli precipitazioni sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale a ridosso dei rilievi maggiori; nella serata estensione dei fenomeni anche alle zone prealpine e pedemontane occidentali. Velature sul resto del settentrione, piu’ spesse da fine giornata sulle restanti aree centroccidentali. Centro e Sardegna: copertura diffusa gia’ dalla mattinata sull’isola con deboli, ma estese piogge attese dal tardo pomeriggio; velature sulle regioni peninsulari, piu’ consistenti da fine giornata sulle regioni tirreniche, Umbria e zone appenniniche, ma in un contesto generalmente asciutto. Sud e Sicilia: cielo sereno o caratterizzato da passaggi di nubi alte e stratificate; dalle prime ore serali attesa nuvolosita’ piu’ estesa e consistente sulla Sicilia e sulle aree tirreniche di Campania, Basilicata e Calabria, ma senza precipitazioni associate. Temperature: minime senza variazioni di rilievo su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Toscana e Lazio centroccidentale, in aumento sul resto del Paese; massime in flessione sulla Liguria, in rialzo su Sardegna, entroterra abruzzese e su gran parte del meridione, stazionarie altrove. Venti: moderati meridionali su Sardegna nonche’ lungo le coste occidentali della siciliane; generalmente deboli variabili sulle aree alpine e dai quadranti meridionali sul resto del Paese, con locali rinforzi sulla Puglia. Mari: molto mossi il Tirreno meridionale parte ovest e lo stretto di Sicilia; molto mossi anche il mare e canale di Sardegna, ma con moto ondoso in attenuazione; mossi il mar Ligure, il Tirreno settentrionale e quello centrale ad occidente; da poco mossi a localmente mossi i restanti bacini.

previsioni meteoDomenica 10 al Nord addensamenti compatti sul settore ligure, nonche’ sulle aree alpine e prealpine con deboli precipitazioni, piu’ frequenti dal pomeriggio sui rilievi valdostani e piemontesi; velature anche spesse sulle altre zone settentrionali, ma con copertura sempre piu’ consistente sulle relative aree occidentali gia’ dalla tarda mattinata e che sara’ associata a fenomenologia serale diffusa a prevalente carattere di rovescio. Centro e Sardegna: sulla Sardegna molte nubi con deboli rovesci temporaleschi pomeridiani sull’area settentrionale, in estensione e diffusione serale al resto dell’isola, specie settore piu’ occidentale; altrove estesa nuvolosita’ medio-alta con qualche occasionale rovescio mattutino atteso tra bassa Toscana, Lazio, Umbria, restanti zone appenniniche marchigiane ed Abruzzo, ma in successivo veloce miglioramento con ampie aperture; seguiranno nuove innocue velature pomeridiane, piu’ consistenti in serata sull’area toscana, ove saranno in grado di produrre deboli piogge. Sud e Sicilia: all’inizio ampia nuvolosita’ con qualche fenomeno sempre di debole intensita’ su Molise e Campania, in veloce trasferimento da quest’ultima al settore pugliese; seguira’ un assorbimento delle precipitazioni con spazi di cielo sereno sempre piu’ estesi. Nella serata atteso l’arrivo di nuove nubi alte e sottili, eccezion fatta per l’area salentina, dove il cielo sara’ ancora limpido. Temperature: minime senza variazioni di rilievo su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Emilia, Sardegna e Puglia; in rialzo sul resto del Paese, piu’ deciso sulla Sicilia; massime stazionarie sulla Liguria, Emilia-Romagna occidentale, Toscana, Umbria, Lazio centrosettentrionale, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale; in aumento sulla Sardegna centromeridionale, basso Lazio, Campania, Basilicata e Calabria tirreniche, e soprattutto sulla Sicilia; in diminuzione sulle restanti zone. Venti: deboli variabili sulle aree alpine ed orientali sulle zone pianeggianti del nord, in intensificazione serale su quest’ultime; deboli o moderati dai quadranti meridionali sul resto del Paese con locali rinforzi su Sardegna e Puglia salentina, piu’ decisi dalle ore notturne sulla Liguria. Mari: da mossi a molto mossi il Tirreno meridionale ad ovest, lo stretto di Sicilia e il basso Jonio; generalmente mossi i restanti bacini con moto ondoso in intensificazione pomeridiana su mar e canale di Sardegna e a seguire al largo del mar Ligure, Tirreno settentrionale e mar Adriatico.
Lunedì 11: tempo in deciso, ulteriore peggioramento al nord, con precipitazioni intense sul settore occidentale e sulle restanti zone alpine e prealpine, in miglioramento dalle ore serali; su gran parte del centro, Sardegna compresa, annuvolamenti compatti in graduale aumento con possibili isolati rovesci associati, piu’ diffusi e frequenti sulla Toscana settentrionale; cielo generalmente velato al meridione, salvo addensamenti piu’ consistenti sulle aree tirreniche peninsulari associati a qualche occasionale, debole rovescio atteso dalle ore pomeridiane.
Martedì 12: tornano le nubi al nord con cielo coperto con associati rovesci temporaleschi attesi sulle regioni alpine e, fino a sera, sull’Emilia-Romagna; nubi anche compatte al centro con deboli precipitazioni convettive a ridosso della dorsale appenninica, ma in miglioramento dalla sera; residui piovaschi al mattino sulle regioni meridionali tirreniche, ma con successive estese aperture e cielo sereno o velato sul resto del sud.
Mercoledì 13 e giovedì 14: cielo molto nuvoloso al nord e sull’appennino toscano con debole ma diffusa fenomenologia associata, in miglioramento nella giornata di giovedi’, seppur con nuvolosita’ ancora a tratti compatta; velature anche spesse sul resto del territorio.