Tartaruga marina morta a Palidoro: lacerazioni sull’addome

Presentava alcune lacerazioni sulla parte dell'addome la tartaruga marina della specie Caretta caretta trovata morta a Palidoro

MeteoWeb

Presentava alcune lacerazioni sulla parte dell’addome la tartaruga marina della specie Caretta caretta trovata morta, questa mattina, dai militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Fregene, alle dipendenza della Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino.

L’esemplare, di circa un metro di lunghezza, trovato nel tratto del litorale di Palidoro, sulla costa nord di Fiumicino, era in buono stato di conservazione. Al momento, non è possibile stabilire se le lacerazioni abbiano causato la morte o se siano comparse in seguito al decesso.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana si adoperera’ per procedere al recupero della carcassa, per eseguire la necroscopia ed individuare le cause della morte. Il 31 aprile scorso, sul litorale di Fregene, vicino allo stabilimento Glauco, era stato trovato senza vita dagli stessi militari un esemplare di Balenottera minore.

Il personale del Compartimento Marittimo di Roma, sotto il più ampio coordinamento della Direzione Marittima del Lazio, opera costantemente a terra ed in mare per la tutela delle specie protette quali tartarughe e cetacei a rischio di estinzione e rimane sempre in prima linea a fornire al dicastero dell’Ambiente, e agli enti di ricerca, tutte le informazioni utili per approfondire gli studi in materia.