L’Eclissi di Sole del 21 Giugno: un anello di fuoco in cielo poche ore dopo il Solstizio d’Estate

Circa 6 ore dopo il Solstizio d'Estate, si verificherà un'eclissi solare anulare che oscurerà il cielo nel primo giorno d'Estate: tutte le info e i dettagli

MeteoWeb

Poche ore dopo il solstizio d’estate, un anello di fuoco si staglierà nel cielo in un’eclissi solare anulare. L’eclissi di sole inizierà circa 6 ore dopo il solstizio di giugno. Durante l’eclissi, la luna passerà direttamente tra la Terra e il sole ma poiché si troverà vicino all’apogeo, ossia il punto della sua orbita più lontano dalla Terra, il satellite non riuscirà a coprire completamente il disco del sole, lasciando quello che appare come un anello di fuoco nel cielo. È proprio a causa di questo anello di luce intorno alla luna durante l’eclissi che si parla di “eclissi dell’anello di fuoco.

L’eclissi anulare sarà visibile in Africa, Arabia Saudita, India, Cina e Oceano Pacifico. Per vedere l’anello di fuoco intorno alla luna, bisognerà trovarsi nello stretto corridoio direttamente al centro dell’ombra della luna (vedi mappa a lato). In Italia, invece, si potrà ammirare una minuscola eclissi parziale di Sole al mattino presto e solo all’estremo Sud-Est (inosservabile al Centro-Nord). La fase parziale sarà visibile a sud della latitudine 43° N circa, dalle ore 7 alle 8 circa, in base alla località. L’eclissi è visibile in forma parziale solo da Roma in giù. La regione più fortunata è la Sicilia, dove a Catania il fenomeno è visibile per circa un’ora, dalle 6:56 alle 7:57; nel Gargano, a Peschici, dalle 6:11 alle 7:55; a Roma si potrà osservare l’eclissi dalle 7:18, ma per nemmeno mezz’ora, fino alle 7:55. A Roma, per esempio, alle 7:32, il disco solare sarà intaccato da quello della Luna appena per lo 0,5%. In Sicilia la copertura prevista è invece di circa il 6%.

È estremamente importante utilizzare adeguate protezioni per gli occhi per tutta l’eclissi: il mancato utilizzo di adeguati filtri solari o occhiali per eclissi può provocare danni permanenti agli occhi. “I normali occhiali da sole, anche quelli molto scuri, non sono sicuri per guardare il sole. Non guardare il sole attraverso fotocamere, telescopi, binocoli o qualsiasi altro dispositivo ottico mentre si utilizzano gli occhiali per eclissi: i raggi solari concentrati potrebbero danneggiare il filtro ed entrare negli occhi, provocando gravi lesioni”, spiega la Società Astronomica Americana (ASS).

Dopo questo spettacolo, un’altra eclissi solare si verificherà nel 2020. Il 14 dicembre la luna passerà di nuova tra la Terra e il sole, ma questa volta creerà un’eclissi solare totale. Sarà la prima eclissi solare totale dal 2 luglio 2019: il Sud America avrà le migliori opportunità di ammirare l’evento.

Oggi il Solstizio d’Estate, all’ora “x” la nostra stella madre apparirà sul Tropico del Cancro

Il Solstizio d’Estate ci regala le nubi nottilucenti, le più estreme e insolite sulla Terra [INFO]

Solstizio d’Estate: le sei curiosità da sapere assolutamente sul giorno più lungo dell’anno

Il Solstizio d’Estate, la stella Sirio e l’inondazione del Nilo: la celebrazione del Nuovo Anno nell’Antico Egitto

Solstizio d’Estate 2020: il significato astronomico, leggende e curiosità sul giorno più lungo dell’anno