Maltempo, forti piogge in Lombardia: si riattiva la frana Ruinon in Valtellina

Le forti piogge hanno riattivato la frana del Ruinon, nel comune di Valfurva in provincia di Sondrio

MeteoWeb

Le forti piogge hanno riattivato la frana del Ruinon, nel comune di Valfurva in provincia di Sondrio. Per questo c’è massima attenzione da parte dei tecnici della Centro Monitoraggio Geologico di Arpa Lombardia.

Dalle 20 di ieri 11 giugno, infatti, è stata raggiunta la soglia di elevata criticità con movimenti che, nelle aree del corpo “centrale” del dissesto, superano i 30 centimetri al giorno, fino ad arrivare a picchi di 90 centimetri in alcuni punti dell’area in scivolamento. Già a partire dalla seconda metà di maggio, a causa delle forti piogge l’area della frana si era riattivata. Attualmente sulla parete sorvegliata si registrano velocità superiori a 8-10 cm/giorno.

“Il movimento attualmente osservabile appare differente, per lo meno per le cause, a quanto visto lo scorso anno”, fanno sapere dall’Arpa. Sempre lo scorso anno, il Ruinon ha fatto nuovamente parlare di sé: il 20 agosto, quando un grosso masso di 90 metri cubi è rotolato a valle invadendo, dopo essersi spaccato in due, la strada provinciale, che porta al Passo Gavia. La frana, i cui movimenti sono stati ripresi giornalmente, era poi stata tenuta sotto osservazione nei mesi successivi fino al rientro dell’emergenza.