Maltempo Toscana, esondazioni in Piana Lucca: danni e allagamenti

Una 'bomba d'acqua', una pioggia violenta e intensa durata meno di mezz'ora in pochi minuti ma copiosa, ha messo in ginocchio il reticolo idraulico che attraversa la Piana di Lucca

MeteoWeb

Una ‘bomba d’acqua’, una pioggia violenta e intensa durata meno di mezz’ora in pochi minuti ma copiosa, ha messo in ginocchio il reticolo idraulico che attraversa la Piana di Lucca. Ha esondato in particolare il rio Leccio, che raccoglie le acque delle colline a nord della Piana e che si è gonfiato rapidamente tracimando in strade, campi e nel padule di Porcari (Lucca), paese dove si sono allagate via Carlotti e strade limitrofe più case e scantinati.

Il sindaco Leonardo Fornaciari ha seguito personalmente l’evolversi della giornata portandosi nelle zone alluvionate: per alcune decine di minuti circa 20 centimetri di acqua hanno invaso anche le vie del centro.

L’evento è stato talmente improvviso da non dare il tempo di tagliare gli argini del principale fosso di raccolta delle acque piovane verso le relative casse di espansione, operazione che negli ultimi anni aveva consentito di evitare alluvioni.

Secondo gli abitanti delle aree allagate i geo-blocchi posizionati sotto gli argini non avrebbero funzionato come dovuto e ora vengono chiesti accertamenti. Col miglioramento delle condizioni meteorologiche, la piena dei fossi che scendono dalle colline lucchesi è calata e non ha provocato ulteriori danni.