Allerta maltempo a Cuba: si monitora tempesta che potrebbe diventare uragano 

Secondo l'istituto, la tempesta potrebbe aumentare le precipitazioni nella regione orientale di Cuba da domani, e causare inondazioni sulla costa settentrionale della provincia di Guantanamo

MeteoWeb

Una “area di maltempo” nel Mar dei Caraibi che potrebbe generare un uragano si sta avvicinando a Cuba, con la minaccia di possibili inondazioni costiere. Lo ha rivelato l’Istituto Nazionale di Meteorologia dell’isola, che monitora “attentamente” il fenomeno. Il centro di previsioni dell’istituto cubano ha avvertito che nelle prossime ore potrebbe formarsi un ciclone tropicale, che si chiamerebbe Isaias e sarebbe il nono nell’attuale stagione di cicloni che va da giugno al 30 novembre.

Secondo l’istituto, la tempesta potrebbe aumentare le precipitazioni nella regione orientale di Cuba da domani, e causare inondazioni sulla costa settentrionale della provincia di Guantanamo, nell’estremo est del Paese. L’emergere di un fenomeno di questo profilo in questa stagione conferma le previsioni secondo cui la stagione in corso in questa parte del mondo sarà intensa.

Gli uragani si sono formati nel Mar dei Caraibi fino agli Stati Uniti meridionali in coincidenza con una dura lotta contro l’epidemia di Covid-19. A causa della pandemia di Covid-19, Cuba ha adattato le proprie normative volte a ridurre gli effetti distruttivi di queste tempeste tropicali aggiungendo, ad esempio, alle evacuazioni delle persone che risiedono nelle aree pericolose, anche i protocolli contro i contagi di coronavirus.