Bufera social su Andrea Bocelli dopo le dichiarazioni al Senato: “Sono stato frainteso”

Bocelli ieri ha dichiarato di essersi sentito, durante il lockdown, "umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine"

MeteoWeb

Bufera social su Andrea Bocelli dopo le dichiarazioni rese ieri al Senato nel corso del convegno “Covid-19 in Italia, tra informazione scienza e diritti“.
Il tenore aveva dichiarato di essersi sentito, durante il lockdown, “umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine“. Ha poi aggiunto di aver “violato le restrizioni uscendo lo stesso, perché ho una certa età e ho bisogno del sole e di vitamina D“.
Le sue parole hanno scatenato una tempesta sui social: “Mi sono speso fin dal primo giorno con la Fondazione che porta il mio nome per aiutare chi era in difficoltà per il virus. Al Senato sono stato frainteso” ha detto in seguito il tenore ospite alla Milanesiana. “Non sono un negazionista, sono un ottimista e riparto da qui con una preghiera“.

Tante le reazioni alle parole di Bocelli, tra cui i tweet di Fedez: “Io senza parole. Boh“, e ancora: “Se non conoscete nessuno che sia stato in terapia intensiva e vi permettete d’instillare il dubbio che la pandemia sia stata fantascienza vi presento un mio amico che causa Covid ha dovuto subire un trapianto di polmoni a 18 anni. Poi fare silenzio ogni tanto non fa male eh“. Fedez ha postato uno scatto accanto a un paziente del reparto di terapia intensiva del San Raffaele, costruito a tempi record grazie alla raccolta fondi organizzata con la moglie Chiara Ferragni.

Voglio sperare che il maestro Bocelli sia stato male interpretato,” ha affermato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenendo ad ‘Agorà Estate’ su Rai Tre. “Tra l’altro il maestro Bocelli è anche stato colpito da Covid-19, più o meno nello stesso momento in cui l’ho avuto io. Peraltro ha anche donato il plasma. Dunque la malattia l’ha vissuta“. “Io credo che sia stato male interpretato: forse voleva esprimere il disagio di ogni italiano che, a causa del lockdown, è rimasto chiuso dentro casa. Non avrei detto quelle parole, ma credo che avrà modo di spiegare. Non credo sia un negazionista del virus, ma l’eco che è stata data” alle sue dichiarazioni “pone dei problemi“. E dire che non è stata rispettata la regola di stare a casa “non è utile alla nostra popolazione“.

Coronavirus, oggi il Convegno sul Covid con Salvini, Sgarbi e Bocelli: niente mascherine, “il lockdown è stato un’umiliazione”

Coronavirus, Bocelli ammette: “Mi sono sentito umiliato e offeso, ho violato il divieto di uscire di casa”

Coronavirus in Italia, oggi il convegno al Senato su scienza e diritti: “Siamo stati ipnotizzati, serve un manifesto della verità”