Coronavirus, virologo Pregliasco: “Trend stabile, positivo che si individuino i focolai, dobbiamo conviverci”

Le cifre in crescita non dovrebbero preoccupare: "Per ora dovrebbero rimanere in un range di variabilità che sperabilmente si manterrà, ma dipende da noi"

MeteoWeb

L’ultimo bollettino sull’epidemia di coronavirus in Italia segna rispetto a ieri un lieve aumento di nuovi casi e decessi. Gli ultimi dati fotografano, “al di là delle fluttuazioni giornaliere, un trend complessivamente stabile che spetta a noi mantenere non abbassando la guardia e continuando ad avere comportamenti responsabili, ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano, all’Adnkronos Salute. “Notiamo un andamento ondulante – spiega l’esperto – che è sempre la dimostrazione di una seppure limitata circolazione” del coronavirus SARS-CoV-2, “con focolai con i quali dobbiamo convivere. E’ un fatto positivo che li stiamo individuando – ribadisce Pregliasco – perché così riusciamo a tenere basso questo ‘rumore di fondo'”. “La raccomandazione è che bisogna continuare ad essere attenti – esorta il virologo – a collaborare con le istituzioni mantenendo un comportamento responsabile“. Le cifre in crescita non dovrebbero preoccupare, precisa lo specialista: “Per ora dovrebbero rimanere in un range di variabilità che sperabilmente si manterrà, ma questo – ripete Pregliasco – dipende da noi”.