La cometa Neowise C/2020 F3 illumina l’alba d’Italia: le splendide immagini dall’Osservatorio di Monte Romano [FOTO]

La cometa Neowise C / 2020 F3 sta facendo sognare l'Italia: le splendide immagini dall'Osservatorio di Monte Romano

  • Foto di Enrico Montanari
    Foto di Enrico Montanari
  • Foto di Enrico Montanari
    Foto di Enrico Montanari
  • Foto di Enrico Montanari
    Foto di Enrico Montanari
  • Foto di Enrico Montanari
    Foto di Enrico Montanari
/
MeteoWeb

La cometa Neowise C / 2020 F3 sta facendo sognare l’Italia. Dopo una lunga attesa dal 03 Luglio 2020 è finalmente visibile nei cieli del nostro Paese. Un elemento astronomico di rilevanza e, perché no, anche simbolico dopo il dramma che il nostro Paese ha vissuto da fine febbraio con l’emergenza coronavirus. Non è la cometa del secolo, ma è la prima che si rende visibile a occhio nudo dopo lungo tempo.

La cometa ha superato il perielio il 3 luglio scorso, quando è passata a soli 43 milioni di chilometri dal Sole, rendendosi visibile in questi giorni prima dell’alba, molto bassa al di sopra dell’orizzonte tra le luci del crepuscolo.

Per vedere basta guardare intorno alle ore 04.00 a Nord-Est, dove sorge il sole. 

“Le condizioni di osservazione andranno un po’ migliorando fino al 13-14 luglio perché la cometa si  alzerà un po’ al di sopra dell’orizzonte, ma non di molto. – spiega Giannantonio Milani responsabile della sezione Comete Uai del Gruppo Astrofili Italiani – Dopo queste date  la visibilità al mattino andrà peggiorando, ma fortunatamente la cometa spunterà anche sull’orizzonte Nord-Ovest, dopo il tramonto del Sole, rendendosi visibile ad orari molto più comodi. Teoricamente potrebbe essere visibile alla sera già dopo il 10 luglio, molto bassa sull’orizzonte e immersa nel chiarore del crepuscolo. Con il passare dei giorni andrà guadagnando visibilità abbastanza velocemente fino a raggiungere la massima altezza sull’orizzonte verso fine mese (circa 30 gradi di altezza al crepuscolo, che corrisponde più o meno all’angolo sotteso da un palmo e mezzo di una mano osservata dalla  distanza di un braccio).  Nota dolente, va anche detto però che la NEOWISE è in fase di allontanamento dal Sole, e inevitabilmente la sua luminosità sta diminuendo e probabilmente diventerà presto un oggetto difficile da vedere ad occhio nudo. Per seguirla fino alla fine del mese dovrebbe però essere sufficiente un binocolo, preferibilmente ben fissato su di un treppiede.”

E tra i tanti che non hanno rinunciato a questa meravigliosa esperienza, vi è anche Enrico Montanari che attraverso il suo profilo Facebook ha pubblicato le foto in gallery con a corredo questo commento:  “Vale la pena svegliarsi prima dell’alba! Verso nord-est bassa sull’orizzonte trovate la cometa Neowise C / 2020 F3 visibile, con la sua coda, anche ad occhio nudo! Completava lo spettacolo, contemplato dall’ Osservatorio di Monte Romano, una strisciata di rare nubi nottilucenti, cioè site nella mesosfera, illuminate dal crepuscolo incipiente
A chiudere lo show alba indimenticabile con vista mare Adriatico e monti della Croazia!”

La cometa è stata osservata anche dall’Osservatorio di Monte Romano, nel Bolognese, magistralmente immortalata da Enrico Montanari nelle immagini che pubblichiamo nella gallery scorrevole a corredo dell’articolo, così descritte dall’autore:

Vale la pena svegliarsi prima dell’alba! Verso nord-est bassa sull’orizzonte trovate la cometa Neowise C / 2020 F3 visibile, con la sua coda, anche ad occhio nudo! Completava lo spettacolo, contemplato dall’ Osservatorio di Monte Romano, una strisciata di rare nubi nottilucenti, cioè site nella mesosfera, illuminate dal crepuscolo incipiente 😍
A chiudere lo show alba indimenticabile con vista mare Adriatico e monti della Croazia! 😲