Ondate di calore in aumento nel mondo già dagli anni ’50

Già dagli anni '50 le ondate di calore sono aumentate praticamente in tutto il mondo, con il trend in continua accelerazione

MeteoWeb

Già dagli anni ’50 le ondate di calore sono aumentate praticamente in tutto il mondo, con il trend in continua accelerazione. Lo afferma uno studio dell’ARC Centre of Excellence for Climate Extremes australiano pubblicato su Nature Communications, il primo a fare una mappa a livello regionale dell’andamento di questo fenomeno.

I ricercatori hanno usato il Berkeley Earth Surface Temperatures (BEST), un set di dati di temperature che parte dal 1700, focalizzandosi su quelli dopo il 1950 in tutte le regioni del mondo. “Non solo abbiamo visto che ci sono più ondate di calore e più lunghe in tutto il mondo negli ultimi 70 anni – spiega Sarah Perkins Kirkpatrick, l’autrice principale – ma questo trend è in forte accelerazione”.

Per il Mediterraneo l’analisi ha visto un aumento medio della durata delle ondate di due giorni per ogni decade tra il 1950 e il 2017, ma se si prendono solo i dati tra il 1980 e il 2017 l’aumento e’ di 6,4 giorni. Proprio la zona del Mediterraneo è tra quelle che ha visto i maggiori cambiamenti, insieme al nord est del Brasile, all’Amazzonia e all’Asia occidentale, mentre sud Australia e nord Asia hanno avuto nei decenni aumenti più contenuti. “Questi cambiamenti – conclude Kirkpatrick – sono segni inequivocabili che il riscaldamento globale è già iniziato e sta accelerando”.