Un mondo sospeso: letti rotondi e vasche a forma di cuore in idilliaci resort, i Monti Poconos da “Capitale delle Lune di Miele” a luogo dell’abbandono [FOTO]

All’inizio degli anni ’60, il romanticismo è stato portato a nuovi livelli con resort destinati solo alle coppie nei Monti Poconos, in Pennsylvania: ora rimangono solo luoghi abbandonati

/
MeteoWeb

Che sia il mistero di una stanza vuota o la bellezza di un edificio sopraffatto dalla natura, c’è qualcosa di affascinante nel trovare un posto abbandonato. Aggiungere, poi, la storia che lo ha portato in quelle condizioni, rende il tutto ancora più interessante. Infatti, sebbene si presentino vuoti e tetri, questi posti sono pieni di ricordi reali, preservati in pareti decadenti, dipinti rovinati o stanze piene di polvere. Dagli aeroporti ai teatri, dagli ospedali agli hotel, sono tanti i posti del mondo che dallo splendore sono passati all’abbandono.

Tra questi, ci sono i resort abbandonati dei Monti Poconos. Nelle colline tondeggianti della Pennsylvania orientale, è stato riscritto il romanticismo moderno. Per quasi 20 anni, i resort annidati nei Monti Poconos hanno reso l’area la “Capitale delle Lune di Miele nel mondo”. Oggi, invece, rimane solo un paesaggio disseminato di resort abbandonati.

La Pennsylvania è nata come destinazione per i suoi resort generazioni fa. Negli anni dopo la Guerra Civile, le persone viaggiavano in treno da New York, Philadelphia, Boston e Washington D.C. per vivere la natura selvaggia della Pennsylvania, così sono emersi resort lungo il fiume Delaware e nelle montagne ad ovest. La vicinanza dei Poconos ai centri della East Coast li ha resi perfetti per i viaggi di nozze. E negli anni dopo la II Guerra Mondiale, l’area è esplosa in questo ambito. All’inizio degli anni ’60, il romanticismo è stato portato a nuovi livelli con resort destinati solo alle coppie, con vasche Jacuzzi a forma di cuore, vasche idromassaggio, camini in camera, specchi sopra il letto, letti rotondi e persino piscine private. Così è nata la “Capitale delle Lune di Miele nel mondo”.

Ma alla fine degli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000, le cose sono cambiate. Molte delle proprietà dei resort sono andate a rotoli, i costi di manutenzione superavano i ricavi a causa del calo delle prenotazioni. In alcuni casi, gli sforzi per ammodernare sono stati bloccati da leggi antiquate e da una forte resistenza da parte dei governi delle contee ma anche dello stato a vedere il successo dell’area. Così, con la costruzione di resort più nuovi negli stati vicini, i visitatori hanno iniziato a cercare qualcosa di diverso e più contemporaneo.

Ci sono ancora molti resort nei Poconos che attirano grandi folle, ma sono diversi ora. Quelli abbandonati nelle montagne rimangono una vista da non perdere: nonostante la rovina e il decadimento, sono posti pieni di storia. Le immagini dei saloni, delle piscine, dei giardini e degli arredi abbandonati creano anche sensazioni di nostalgia e attaccamento al passato (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Esiste una metafora su come questi resort in rovina rappresentino la maggior parte dei matrimoni finiti con un divorzio. Eppure molte coppie che hanno trascorso qui la loro luna di miele, ancora oggi vanno a visitare questi posti abbandonati per vedere cosa sono diventati. Per queste coppie, i vecchi resort dei Poconos sono una parte molto importante del loro passato, indipendentemente dal loro stato attuale.

La maggior parte di quelle che un tempo erano splendide proprietà, ora è persa per sempre. Eppure non sono strutture che sono state dimenticate con il passare del tempo: vengono onorate dal turismo nostalgico che avviene ancora oggi.

Un mondo sospeso: una chiesa “baciata” dal sole, la “perla di ?eliszów” abbandonata dopo la II Guerra Mondiale ma ancora maestosa [FOTO]

Un mondo sospeso: la spettrale Kolmanskop, da “pozzo” di diamanti a città fantasma nel Deserto del Namib [FOTO]

Un mondo sospeso: il parco divertimenti Jazzland a New Orleans abbandonato dopo l’uragano Katrina, solo serpenti e alligatori tra le giostre [FOTO]