Coronavirus: la Russia ha avviato la produzione del vaccino “Sputnik V”

Russia: avviata la produzione del vaccino contro il Coronavirus, Sputnik V, sviluppato dall'Istituto Gamaleya di Mosca

MeteoWeb

La Russia ha reso noto di avere avviato la produzione del vaccino contro il Coronavirus, Sputnik V, sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca: lo ha annunciato il Ministero della Sanità, secondo quanto riportato dall’agenzia russa Tass.
Quattro giorni fa il presidente Vladimir Putin aveva annunciato la registrazione del primo vaccino al mondo contro il Coronavirus, precisando che sua figlia ha partecipato alla sperimentazione.

L’annuncio di Putin è stato accolto con cautela dagli scienziati e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui è necessario ancora di un rigoroso controllo di sicurezza.

In precedenza, il direttore del Centro Gamaleya, Alexandr Ginzburg, aveva indicato che entro dicembre 2020 o entro gennaio 2021 la Russia produrrà 5 milioni di dosi di vaccino al mese e che nel corso di un anno il Paese sarà in grado di coprire tutte le esigenze.

Coronavirus, Putin annuncia: “La Russia il primo Paese a registrare il vaccino, una delle mie figlie ha preso parte alla sperimentazione”

Coronavirus, gli esperti si scagliano contro il vaccino russo: “Decisione avventata e incosciente”

Coronavirus, la riflessione del biologo Enrico Bucci sul vaccino russo: “Non funziona così, senza dati solidi non mi vaccinerei nemmeno io”