Frana in Valmalenco, il dolore dei genitori di Alabama: “Per noi è stato un grande onore essere i tuoi genitori, ora corri libera e felice ovunque tu sia”

"Un dono immenso venuto dal cielo, bella da morire, dolce e affettuosa, forte come una roccia. Soltanto la montagna ha potuto fermarti. Trovarti un difetto era impossibile"

MeteoWeb

“Un dono immenso venuto dal cielo, bella da morire, dolce e affettuosa, forte come una roccia. Soltanto la montagna ha potuto fermarti. Trovarti un difetto era impossibile“. Così i genitori di Alabama Guizzardi hanno voluto salutare, durante le esequie che si sono tenute a Besnate (Varese), la loro figlia di 10 anni morta a seguito della frana del 12 agosto in Valmalenco, in provincia di Sondrio.

Frana che ha travolto l’auto in cui viaggiava, uccidendo anche Gianluca Pasqualone e la compagna Silvia Brocca, mentre è rimasto gravemente ferito il figlio della coppia, Leo di 5 anni, amico di Alabama. “Volevi bene a tutti – ha detto il padre durante la cerimonia, come riporta LaPrealpina.it – e ti preoccupavi sempre per gli altri, talmente speciale che forse Dio aveva progetti più alti per te. Per noi è stato un grande onore essere i tuoi genitori, ora corri libera e felice ovunque tu sia, come una vera campionessa e dacci la forza. Ti amiamo immensamente e per sempre. Ciao principessa, tua mamma e tuo papa'”.

L’uscita della bara bianca dalla chiesa parrocchiale è stata accolta da lacrime, commozione e un lungo applauso. Decine i bambini presenti al funerale e che all’esterno della chiesa tenevano in mano palloncini bianchi, azzurri e blu. La piccola era iscritta anche ad una società sportiva locale, la Asd Atletica Gallaratese.