Coronavirus, le multe per il mancato rispetto dei DPCM durante il lockdown sono illegittime. La sentenza del Giudice di Pace di Frosinone

Coronavirus, illegittime le sanzioni per il mancato rispetto dei DPCM durante il lockdown: quelle multe non devono essere pagate

MeteoWeb

Che quelle norme fossero eccessivamente restrittive delle libertà individuali, dei diritti dell’uomo e palesemente incostituzionali era noto. Adesso arriva la conferma ufficiale. Le sanzioni per il mancato rispetto dei DPCM ed in particolare del divieto di spostamento dei cittadini elevate dalle forze dell’ordine durante il lockdown sono illegittime. Lo ha stabilito il Giudice di Pace di Frosinone, Est. Manganiello, con Sentenza n. 516/2020 del 15 luglio 2020, depositata il 29 luglio 2020, annullando un verbale elevato dalla Polizia Stradale di Frosinone l’11 aprile 2020. La sentenza, che fa giurisprudenza, entra proprio nel merito della illegittimità delal dichiarazione dello stato di emergenza per violazione degli articoli 95 e 78 della costituzione e della illegittimità dei DPCM del governo Conte per violazione dell’articolo 13 della costituzione.

Coronavirus, il governo vuole tenere il segreto sui verbali del Cts: “Danno concreto alla sicurezza”. Avvocati: “Gli italiani hanno diritto di sapere”