Coronavirus, i DATI dei ricoveri nei reparti di tutte le Regioni: oggi nelle terapie intensive un terzo dei pazienti di Giugno [TABELLE]

Coronavirus, tutti i dati dei ricoveri nei reparti degli ospedali d'Italia aggiornati al primo mercoledì di Settembre: impietoso il confronto con i mesi precedenti, al momento non c'è alcuna emergenza

MeteoWeb

Come sta andando la pandemia di Coronavirus in Italia? I dati dei ricoveri evidenziano chiaramente l’andamento dei positivi che si possono considerare “malati”, e che quindi rappresentano un importante impegno per il sistema sanitario nazionale.

Nelle tabelle possiamo osservare i numeri dei ricoverati in reparto e dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva di tutte le Regioni italiane il primo mercoledì del mese da Maggio a Settembre.

Come possiamo osservare, oggi abbiamo un lieve aumento di ricoveri rispetto a Luglio e Agosto ma la situazione resta di gran lunga migliore rispetto a inizio giugno, quando il Governo aveva deciso di riapre tutta l’Italia persino alla mobilità interregionale perchè la situazione era rientrata dall’emergenza di marzo e aprile.

Ecco perchè i dati odierni sono straordinariamente confortanti: con poco più di 1.500 ricoverati e 100 ricoverati in terapia intensiva, il nostro sistema sanitario riesce a sopportare questa piccola pressione senza alcuna difficoltà e con margini enormi (durante l’emergenza abbiamo raddoppiato i posti letto dei reparti di terapia intensiva da 4.500 agli attuali oltre 9.000).

La situazione resta migliore nelle Regioni del Sud rispetto a quelle del Nord, anche se adesso c’è una distribuzione dei ricoverati più coerente con la densità abitativa delle varie Regioni con la Sicilia seconda in Italia per ricoveri in terapia intensiva (12) dopo soltanto la Lombardia (22).

Ringraziamo Massimiliano Gaudio per la realizzazione delle tabelle e l’analisi dei dati