Coronavirus: il vaccino contro l’influenza non protegge ma rafforza

Il vaccino anti-influenzale non protegge direttamente dal Covid, ma rafforza l'organismo e il sistema immunitario, con effetti positivi anche di fronte a un eventuale contagio da Coronavirus

MeteoWeb

Il vaccino anti-influenzale non protegge direttamente dal Covid, ma rafforza l’organismo e il sistema immunitario, con effetti positivi anche di fronte a un eventuale contagio da Coronavirus. E’ quello che ha sostenuto il presidente dei medici tedeschi, Klaus Reinhardt, parlando ai giornali del Funken Mediengruppe, affermando fra l’altro di aspettarsi un impatto dell’influenza meno forte del solito, proprio grazie alle misure igieniche in vigore a causa della pandemia. “Ogni vaccino – afferma Klaus Reinhardt ai giornali del Funken Mediengruppe – e’ un programma di training per il sistema immunitario. Il vaccino anti-influenzale non protegge direttamente dal Covid, ma puo’ rafforzare il sistema immunitario e far si’ che un eventuale contagio da Coronavirus abbia un decorso piu’ mite”. Il presidente dei medici ritiene anche che l’infleunza quest’anno potrebbe avere un impatto meno pesante del solito: “Attraverso il mantenimento della l’uso delle mascherine e il lavaggio frequente delle mani le infezioni saranno comunque ridotte”.