Coronavirus negli Usa, Kamala Harris: sul vaccino “non mi fido di Trump”

La candidata alla vicepresidenza democratica statunitense Kamala Harris ha dichiarato che non si fida di Donald Trump per quanto riguarda un potenziale vaccino contro il coronavirus

MeteoWeb

La candidata alla vicepresidenza democratica statunitense Kamala Harris ha dichiarato che non si fida di Donald Trump per quanto riguarda un potenziale vaccino contro il coronavirus. In un estratto di un’intervista trasmesso dalla CNN sabato, Harris ha affermato che Trump ha una comprovata esperienza nel sopprimere l’opinione degli esperti sulla pandemia di coronavirus e teme che potesse ripetersi nel caso di un potenziale vaccino.

“Non mi fiderei di Donald Trump”, ha detto, aggiungendo che sarebbe stata convinta dell’efficacia di un vaccino solo se qualcuno di credibile lo garantisse anche lui. Nei giorni scorsi, il presidente americano Trump aveva prospettato la possibilità che un vaccino potrebbe essere pronto prima delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre. Almeno 6,2 milioni di persone sono state infettate dall’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti, che ha causato 187.833 vite, secondo un conteggio Reuters.