Incendi California: l’aria di San Francisco tra le peggiori al mondo

ll fumo sprigionato dagli incendi nella costa ovest degli Stati Uniti ha fatto registrare a San Francisco, Seattle e Portland alcuni dei peggiori valori sulla qualità dell'aria nel mondo

MeteoWeb

ll fumo sprigionato dagli incendi nella costa ovest degli Stati Uniti ha fatto registrare a San Francisco, Seattle e Portland alcuni dei peggiori valori sulla qualità dell’aria nel mondo. Lo riferisce il Guardian. I roghi hanno causato finora almeno 35 morti, di cui 24 in California e una decina in Oregon.

Si stanno spostando verso l’Oceano Pacifico, spinti dal vento, i fumi degli roghi negli Stati americani di California, Washington e Oregon che, come nel film Blade Runner, hanno oscurato e dipinto di arancione il cielo di San Francisco. Lo dimostrano le immagini del satellite della Nasa, Suomi National Polar-orbiting Partnership (Suomi Npp), e del satellite sentinella per l’osservazione della Terra, Sentinel-3, parte del programma Copernicus della Commissione Europea e dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa).

Le immagini mostrano una coltre marrone che, per più di 2.000 chilometri, si va sovrapponendo al bianco delle nuvole e al blu profondo delle acque del Pacifico, mentre si allontana dalla costa californiana, spinta dai venti. Gli stessi venti che, insieme a siccità ed elevate temperature, stanno alimentando gli incendi nella costa occidentale degli Stati Uniti, bruciando centinaia di migliaia di ettari di terreno e avvolgendo nelle tenebre citta’ come Portland, Eureka, Eugene, San Francisco e Sacramento.