Tornare a vivere dopo l’ictus: una storia di tenacia e rinascita nel nuovo libro scritto a quattro mani del magistrato Anna Canepa e del medico Pierpaolo Vargiu

È possibile continuare a vivere dopo una malattia? Lo raccontano il magistrato genovese Anna Canepa e il medico cagliaritano Pierpaolo Vargiu nel loro Sana come un pesce, un libro scritto a quattro mani che parla di rinascita e di tenacia

MeteoWeb

Pubblicato il 27 agosto 2020 dalla casa editrice bookabook, Sana come un pesce è la prima esperienza letteraria per i due autori.

La storia è quella di Lucia Sassi, modellata sulla vita reale dell’autrice: la protagonista è una donna in carriera piena di energia, ha un matrimonio felice, viaggia spesso per tutta Italia e ha sempre pensato di avere una salute invidiabile. Sana come un pesce. Fino a quando, all’improvviso, un ictus le cambia per sempre l’esistenza.

Lucia deve fare i conti con un nuovo tipo di realtà: fisioterapia, badanti, immobilità, mancanza di autonomia. Il percorso di guarigione è lungo, faticoso e spesso avvilente, ma Lucia non si fa piegare e la sua indole combattiva le permette di superare, con pazienza e costanza, gli ostacoli che le sbarrano la strada.

Anna Canepa, insieme a Pierpaolo Vargiu, proietta sul personaggio di Lucia e sulle vicende del romanzo la propria esperienza personale. Il risultato è un libro emozionante e genuino che ci ricorda quanto si è fortunati a essere sani come pesci.

Sinossi: Lucia Sassi è un magistrato di successo. Stimata dai colleghi, ha una vita privata felice e una salute invidiabile. La carriera e la gioia di vivere la portano sempre in giro per l’Italia, fra le visite alla madre, la casa al mare, le escursioni in montagna e gli impegni lavorativi. Le sue giornate sono piene di energia e di colori, finché un terribile evento non le sconvolge l’esistenza perfetta. Senza alcun preavviso, senza che si possa fare qualcosa per evitarlo, un ictus la confina in una parziale immobilità che solo il tempo e la fisioterapia potranno lentamente ammorbidire. Lucia non ha scelta. Indietro non può tornare, e davanti a lei la strada è tutta in salita, ma le difficoltà e il dolore non le impediranno di continuare a fare ciò che ha sempre fatto: andare avanti.

Dopo una pre-selezione qualitativa delle proposte a cura di editor professionisti, i libri vengono proposti alla community di lettori che può accedere alle bozze, interagire con l’autore, scambiare opinioni, mettersi a disposizione per eventi di presentazione. I lettori possono scaricare l’anteprima di un libro e, se desiderano, continuare la lettura possono pre-ordinare i manoscritti inediti nel formato che preferiscono (cartaceo o ebook). L’elefante alla porta è disponibile in tutte le librerie, anche in digitale in formato ebook, sul sito di bookabook e su Amazon.

Pierpaolo Vargiu è nato a Cagliari nel 1957. Vive a Cagliari. Fa il medico e si occupa di politica. È stato consigliere regionale e parlamentare. Aveva due fratelli, entrambi morti prematuramente. È convinto che la parte migliore debba ancora venire.
Anna Canepa è nata a Sanremo nel 1959. Vive tra Genova e Roma. È un magistrato della Direzione Nazionale Antimafia. È stata ai vertici associativi della sua professione. Nel 2015 ha avuto un ictus. Sta cercando di convincersi che la parte migliore debba ancora venire.