Branco di cinghiali in zona Navigli a Milano: tre sono stati catturati

Durante la notte e alle prime luci dell'alba diversi milanesi hanno segnalato ai vigili del fuoco la presenza di un branco di Cinghiali in zona Navigli

  • VIGILI DEL FUOCO
    VIGILI DEL FUOCO
/
MeteoWeb

Un’avvistamento insolito per le vie milanesi: durante la notte e alle prime luci dell’alba diversi cittadini hanno la presenza di un branco di cinghiali in zona Navigli.

Immediate le segnalazioni ai vigili del fuoco che, con l’ausilio della polizia provinciale, ne hanno catturati tre. Il primo esemplare si era nascosto all’interno di un’autorimessa in via Tobagi, alla Barona, mentre un altro esemplare si è invece spinto più in centro, verso la Darsena, ed è stato recuperato nel canale, con l’aiuto dei sommozzatori, all’altezza del civico 52 dell’alzaia Naviglio Pavese, nei pressi della Conchetta. Un terzo esemplare è invece finito in acqua, ed è stato recuperato a Gaggiano, nel Naviglio Grande. Gli animali selvatici sono stati sedati e affidati alla polizia provinciale.

La notizia ha generato la reazione della Coldiretti: “Non erano mai giunti in una zona così centrale, ma non è la prima volta che i Cinghiali vengono avvistati nel tessuto urbano di Milano e di altri comuni dell’area metropolitana. Visto che non si è mai voluto intervenire in maniera decisa, gli animali selvatici rappresentano ormai un pericolo enorme per la sicurezza dei cittadini e della circolazione stradale, oltre che per il lavoro nei campi. Senza contare il rischio sanitario che rappresentano. La situazione è diventata intollerabile”, spiega Alessandro Rota, presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza

“I nostri territori – aggiunge Rota – sono invasi anche da nutrie, caprioli e volatili nocivi. Coltivare le campagne sta diventando impossibile, ma è evidente che i selvatici sono ormai diventati un problema anche nelle città. Basta nascondersi dietro ideologie estremizzate”. L’esortazione è a “cambiare la legge del ’92 che regola questa materia, visto che solo quest’anno gli animali selvatici sul nostro territorio hanno distrutto anche più di un quarto dei raccolti”.

“Sono oltre due milioni – ricorda la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – i Cinghiali che a livello nazionale circolano senza freni per città e campagne danneggiando i raccolti e mettendo a rischio la sicurezza sulle strade e intorno alle abitazioni. In Italia ci sono diecimila incidenti stradali all’anno causati da animali selvatici. La proliferazione senza freni dei Cinghiali e degli altri selvatici sta mettendo anche a rischio gli equilibri ambientali ed ecosistemici”.