Coronavirus, stretta a Berlino: chiusura locali alle 23 e nuovi limiti agli assembramenti

Locali e ristoranti della capitale resteranno chiusi dalle 23 alle 6: nello stesso orario, gli assembramenti in pubblico saranno consentiti fino a un massimo di cinque persone

MeteoWeb

Il numero dei nuovi casi positivi registrati a Berlino nelle ultime 24 ore dal Robert Koch Institut era 301 e in Laender come lo Schleswig Holstein alcuni quartieri della citta’, fra cui Mitte, sono definiti zone a rischio. A causa dell’aumento dei casi, il Senato berlinese ha disposto che locali e ristoranti della capitale restino chiusi dalle 23 alle 6. Lo scrive la Dpa citando fonti dell’amministrazione locale. Durante la notte potranno restare aperti soltanto i benzinai, che pero’ non potranno vendere alcolici.

Dalle 23 alle 6, gli assembramenti in pubblico saranno consentiti fino a un massimo di cinque persone. In privato potranno riunirsi non piu’ di 10 persone, invece di 25 come era finora autorizzato. Il sindaco di Berlino e primo ministro del Land, Michael Mueller, ha dichiarato: “Se non agissimo, arriveremmo a ulteriori restrizioni in direzione di un blocco”. Mueller ha quindi rivolto un appello alla cittadinanza, chiedendo “comprensione e appoggio in ogni ambito della vita per evitare un ulteriore aggravamento della situazione”.