Coronavirus, Boccia: “Non ci sarà lockdown, dobbiamo tenere aperto il Paese e tutelare scuola e lavoro”

"Per questa nuova fase, servono regole, responsabilità e leale collaborazione tra Stato, Regioni ed Enti locali", afferma Francesco Boccia

MeteoWeb

Un nuovo lockdown non ci sarà“. E’ quanto assicura il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, impegnato nella cabina di regia del Governo con Regioni e Comuni sull’emergenza coronavirus, in vista di un prossimo Dpcm atteso a breve, forse anche in serata. “L’epidemia sta assumendo dimensioni che ci obbligano a nuove misure. Dobbiamo, allo stesso tempo, tenere aperto il Paese e tutelare soprattutto lavoro e scuola – sottolinea Boccia – Per questa nuova fase, servono regole, responsabilità e leale collaborazione tra Stato, Regioni ed Enti locali: solo così usciremo ancora più forti da questa condizione”.