Previsioni, maltempo persistente nel weekend: l’allerta meteo per Sabato e Domenica, ma al Sud è un altro mondo con sole e caldo

Allerta meteo: possibili accumuli pazzeschi entro la notte su lunedì', fino a oltre 500 mm al Nord. Grave emergenza idro-geologica sulle aree colpite. Rovesci e temporali forti anche al Centro, meglio e caldo al Sud. Ecco i dettagli del tempo per tutto il fine settimana

MeteoWeb

Allerta Meteo – Si protrarrà a tutto il fine settimana e fino anche a lunedì mattina, la pesante allerta maltempo su molte aree settentrionali. Non si vede cenno di cedimento, infatti, nelle simulazioni modellistiche, del possente sistema depressionario atlantico che, dal pomeriggio di ieri, sta letteralmente tartassando l’Europa centro-occidentale, ma soprattutto le nostre regioni dell’Alto Tirreno, la Liguria e la aree alpine e prealpine centro-occidentali, a suon di temporali violenti, nubifragi e raffiche di vento intense. In nemmeno 15 ore di maltempo sulla Liguria di levante, nella provincia interna di Genova sono già caduti 100/150 mm di pioggia e fino a 230 mm, localmente, già diverse alluvioni. Situazione che si fa critica anche su alto Piemonte. Il dato più grave, tuttavia, è che  l’azione frontale veemente continuerà per molte ore ancora, verso queste medesime regioni, seppure, magari, ogni tanto, e fortunatamente, con qualche spacco tra una perturbazione e l’altra. Il maltempo intenso, proseguirà fino a metà mattinata di domani sulle medesime regioni, quindi sulla Liguria, su alto Piemonte, sui settori alpini e prealpini centro-orientali, apportando altri ingenti quantitativi di acqua. Per il resto della giornata di domani è possibile qualche pausa nelle precipitazioni su Liguria e Piemonte, rovesci e temporali forti, invece, verso il Nordest e diffusi anche sulle regioni centrali tirreniche e appenniniche, meno su quelle adriatiche. Poi, nella sera di domani, torneranno altre piogge sulla Liguria e su alto Piemonte e ancora diffuse al Centro e su estremo Nordest. Qualche pioggia in serata anche sulla Campania, soprattutto nordoccidentale e localmente occidentale in genere. Via via di nuovo meglio nella notte su domenica e al mattino del giorno festivo, con locali precipitazioni ancora su alto Piemonte, alta Lombardia, localmente Levante Ligure, rilievi di Nordest, ma qui in forma più debole e localizzata, più asciutto altrove.

Ma attenzione, perché nel pomeriggio e poi soprattutto nella sera di domenica, arriverà un’altra perturbazione dalla Francia, Golfo del Leone, con nuovo intenso peggioramento sulla Liguria, su alto Piemonte, su tutta la Lombardia, verso il Nord tutto e anche diffusamente al Centro, all’insegna di rovesci e temporali forti e ancora di locali nubifragi. Il maltempo insisterà al Centro Nord anche per tutta la notte su lunedì e fino a metà mattinata di lunedì. Dai dati in nostro possesso, sulle aree sensibili della Liguria, sono attesi probabilmente altri 80/100 mm entro la notte su lunedì, per un complessivo di oltre 300/350 mm, in particolare sul Levante genovese,  specie aree interne. Sulle aree alpine e prealpine centro-orientali e su alta Lombardia, potranno cadere entro lunedì mattina altri 100/200 mm fino ad un totale complessivo tra 150/200 e localmente anche 350 mm o oltre, previsti tra il Nord Pordenonese e il Nord Udinese nel Friuli. Attesi nel weekend, altri 200/300 mm su alto Piemonte, area Ossola, Verbano, Nord Vercellese, Nord Novaree, Biellese, anche Nord Ovest Varesotto, per un complessivo fino a 500 mm o oltre. Quantitativi impressionanti, con pesante rischio frane, straripamenti di fiumi, alluvioni e grave dissesto del territorio sulle aree citate più colpite. Rovesci e temporali sparsi, tra sabato e domenica, sono attesi anche sulla Sardegna e occasionalmente deboli rovesci si spingeranno, nella notte tra sabato e domenica, anche sulla Calabria tirrenica, ma qui decisamente fiacchi. Sul resto del Sud e sul e medio-basso Adriatico, precipitazioni quasi del tutto assenti e con tempo più asciutto e soleggiato. Potrebbe fare anche  piuttosto caldo, soprattutto sulle estreme aree meridionali, per l’influenza di un  debole promontorio  anticiclonico nordafricano, con punte nelle temperature massime di +30/+32°C o anche oltre, segnatamente nel corso di domani, sabato, sulle pianure interne di Sicilia e Calabria, localmente anche pugliesi. Da segnalare il vento forte, che soffierà per gran parte del fine settimana, in particolare da Sud, di Scirocco sui bacini adriatici, di Libeccio sulle aree appenniniche e meridionali, Libeccio o Ponente sui bacini a Ovest.  

La di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzone di questa fase estremamente perturbata per molte regioni italiane, apportando quotidiani aggiornamenti.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: